In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Un finale da urlo Vbu piega la Libertas e trionfa al tie break

Sfida equilibrata con i gemonesi che erano avanti 2-1 Gli udinesi hanno capovolto la gara trascinati da Tonon

2 minuti di lettura

PRATA DI PORDENONE. «Arrivare più in alto rispetto allo scorso anno». È questo l’obiettivo che si sono dati i ragazzi del Vbu per la stagione in corso. E il primo traguardo è stato raggiunto: dopo il secondo posto della passata edizione è arrivata la vittoria della Coppa, che gli udinesi hanno conquistato battendo al tie break la sorpresa Libertas Gemona, capace in semifinale di superare al quinto set la favoritissima Ferro Alluminio Trieste. Bello e intenso l’incontro, con un po’ di nervosismo nel quarto set, valso un rosso a testa a Marcelo Bruno e al libero udinese Berto.

L’allenatore biancoverde ha schierato, a inizio match, Paron in regia opposto a Carpanese, Tonon e Del Zotto in banda e Zanuttig e Sigura al centro con Berto libero anche se poi, durante la gara, i cambi sono stati numerosi e tutti gli atleti iscritti a referto sono entrati in campo. Dall’altra parte della rete l’allenatore-giocatore Paolo Mattia ha messo in campo Cavicchia alzatore, Righini opposto, Nicola Cecutti e Tusini al centro, Zampar e Spizzo in banda con Leita libero facendo giocare anche Zonta e Lodolo ed entrando lui stesso in campo nella seconda parte del match.

E proprio i gemonesi hanno iniziato la finalissima con una marcia in più, sfruttando meglio il servizio ma, anche, ricevendo impeccabilmente. Al cambio campo gli equilibri sono mutati e questa volta, a servire più efficacemente, sono stati gli udinesi, capaci poi di colpire in contrattacco. Avanti due set a uno, il Vbu ha avuto l’occasione di chiudere la partita ma, in vantaggio di sette punti, si è fatto prendere dal nervosismo a causa di alcune discusse decisioni arbitrali, permettendo così agli avversari di pareggiare i conti. Il tie break ha viaggiato in equilibrio fino all’allungo dei gemonesi che però, dopo il cambio campo (8-6), sono incappati in una rotazione sfavorevole che ha dato via libera al Vbu grazie a un parziale di 9 a 2.

«Dopo dieci set - ha spiegato Mattia - i ragazzi erano molto stanchi, soprattutto dal punto di vista mentale. La nostra è una formazione giovane e inesperta, che fatica a mantenere la continuità e a gestire la tensione della gara a lungo. Sono comunque molto contento per come abbiamo giocato in semifinale e per la maturità che ho visto in campo nei miei giocatori». Grande la soddisfazione in casa Vbu: «Siamo contentissimi - ha detto la dirigente Clara Travaglini - perché i ragazzi hanno lottato e si sono meritati questa bella vittoria». «È stato un successo di squadra - ha fatto eco l’allenatore - fortemente voluto dal gruppo. Ho apprezzato molto come la squadra ha giocato in contrattacco, andando a segno in ogni occasione». Miglior giocatore della manifestazione è stato premiato l’attaccante udinese Giulio Tonon.

Alessia Pittoni

I commenti dei lettori