C’è la Carbone nel motore: l’Atomat ha il rinforzo

B1 femminile: alla vigilia dello scontro diretto con Jesolo arriva la palleggiatrice. L’Itas Città Fiera ospita domenica la capolista Emilbronzo e sente aria di impresa

UDINE. Alla vigilia dello scontro diretto con Jesolo, valido per la prima di ritorno di B1 femminile, l’Atomat ha allargato la rosa. Il nuovo arrivo è Eleonora Carbone, ex seconda palleggiatrice del Volley Brindisi (B1). La gara si giocherà domani alle 17 in provincia di Venezia. La capolista Emilbronzo sarà invece la prima avversaria dell’Itas Città Fiera nel girone di ritorno. Domani alle 18 (diretta streaming su www.fvgsportchannel.com) la formazione della provincia di Modena arriverà a Martignacco per difendere il primato, forte del successo per 3-0 ottenuto all’andata.

Atomat. Eleonora Carbone è arrivata a Udine nei giorni scorsi. Domani a Jesolo l’Atomat potrà dunque contare su una pedina in più, utilissima per dare man forte all’acciaccata De Cesco. Per l’Atomat sarà un’occasione ghiottissima per portare a casa tre punti d’oro. Jesolo, allenata dal friulano Pavoncelli, è ultima nella graduatoria con appena 2 punti.

All’andata l’Atomat si impose agevolmente e domani punta a ripetere lo stesso risultato. L’arrivo di Carbone dà sicuramente uno stimolo in più alla formazione udinese, che negli ultimi mesi ha sofferto la mancanza di una seconda palleggiatrice. Letizia Ciani è ancora inutilizzabile e non sta dando ancora segnali di recupero significativi. De Cesco sta sostenendo da sola la regia della squadra nonostante abbia diversi problemi fisici.

L’arrivo di Carbone era necessario, sia per dare man forte a De Cesco che per consentire alla squadra di allenarsi con maggior competitività e continuità. Eleonora ha 22 anni e in questa prima parte della stagione ha fatto da seconda all’esperta Elisa Peluso nella New Volley Brindisi.

Itas Città Fiera. Caravello e compagne sono reduci dal doppio successo casalingo sulla Millenium Brescia, seconda della graduatoria, e su Bassano, diretto avversario per la permanenza in B1. L’entusiasmo è ancora alle stelle, sia per i successi che per la situazione in classifica. L’Itas Città Fiera è al momento a metà della graduatoria del girone B, a soli 4 punti dalla zona play off.

Il piazzamento è lo stesso della passata stagione, ma con un margine maggiore dalla zona retrocessione e minore dalla zona promozione. Per la squadra di Cuttini si profila dunque una seconda parte di campionato più agevole. Il match di domani si preannuncia difficilissimo ed avvincente. Davanti al proprio pubblico la formazione di Martignacco è capace di sfoderare sempre della prestazioni stellari. Sostenuta dai propri tifosi, sempre numerosissimi, l’Itas Città Fiera è pronta a dare battaglia. Il fatto di giocare in casa dà una sicurezza in più alle friulane ed anche al tecnico, confortato dalle percentuali di rendimento molto alte delle sue atlete tra le mura amiche.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Come mantenere i muscoli tonici: gli esercizi per rallentare la sarcopenia

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi