Giornata no: Trento liquida la Città Fiera e la società si scusa

Nella B1 femminile Martignacco ha perso di netto in casa Nota della dirigenza: «Speriamo sia stato solo un episodio»

MARTIGNACCO. L’Itas Città Fiera è incappata in una giornata no. Nella quarta giornata di ritorno di B1 femminile la squadra di Martignacco ha perso nettamente lo scontro diretto a metà classifica contro lo Studio 55 Ata Trento.

È stata una sconfitta netta e imprevista. Caravello e compagne non sono riuscite a interpretare la gara nel modo giusto, finendo per essere travolte dalle avversarie.

Finora soltanto la capolista Emilbronzo era riuscita a vincere in maniera netta sul campo di Martignacco. Tra le mura amiche Caravello e compagne hanno sempre venduto cara la pelle, mettendo in ginocchio formazioni quotate come il Millenium Brescia. Ieri, invece, è andato tutto storto.

Dopo aver perso il primo set (anche questo è un fatto insolito), la squadra di Martignacco ha tentato di risollevarsi, salvo poi crollare nuovamente nella terza frazione di gioco. L’attacco ha faticato tantissimo e la difesa da sola non è stata sufficiente a tenere aperto il risultato.

Delusissima e dispiaciuta la società, che nel post gara ha tenuto a scusarsi con il pubblico, sempre numerosissimo, per la brutta prestazione.

«La società si scusa di questa serata poco entusiasmante – ha fatto sapere la dirigenza in un comunicato ufficiale–, soprattutto con il pubblico, che partecipa sempre numeroso alle gare casalinghe. La società si augura che si sia trattato di episodio negativo e che venga quanto prima riscattato».

Ieri pomeriggio coach Cuttini ha mandato in campo Giora al palleggio, Bianchin opposto, Caravello e Colonnello all’ala, Figini e Rucli centrali e Dian libero. In panchina, ma non utilizzabile, De Stefano, per indisposizione.

Durante il match sono poi state impiegate tutte le altre atlete disponibili: Giommarini, Manig, Romano e Castellarin. Nelle file friulane top scorer Caravello e Bianchin con 9 punti, seguite da Colonnello e Figini con 4, Giommarini e Rucli con 3 e da Romano con 2 punti.

Dopo due set così così, il terzo è stato letteralmente da cancellare. I parziali parlano infatti da soli. L’Ata Trento non ha faticato a vincere un incontro tutto in discesa, di cui è stata protagonista in positivo.

Altro scontro diretto nel prossimo turno. Domenica 8 marzo Caravello e compagne saranno in campo a Montiselli Brusati contro La Sportiva, che al momento precede di tre punti l’Itas Città Fiera.

Monica Tortul

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi