Un’Atomat super vince il derby con l’Itas

B1 femminile: le udinesi salgono meritatamente in cattedra, grande prova di Papa. Ma Città Fiera non ha sfigurato

UDINE. Che derby! Il match tra Atomat e Itas Città Fiera è stato intenso ed emozionante. A conquistare meritatamente l’intera posta in palio è stata l’Atomat, che ha così battuto, per la prima volta in questa stagione, le cugine di Martignacco.

Non ha sfigurato però l’Itas Città Fiera, che ha lottato fino all’ultimo e che ha confermato, anche in questa occasione, di essere una grande squadra. Applausi pure per il pubblico, che è accorso in gran numero al Benedetti, a dimostrazione che la partita era molto attesa.

La gara, valida per la quint’ultima giornata di B1 femminile, è stata ben riassunta dalla seconda frazione di gioco, che ha riservato emozioni a non finire. In 47 minuti di gioco le due squadre si sono date battaglia, mostrando le loro armi migliori.

L’Itas Città Fiera ha messo in luce le sue doti in difesa, pagando però lo scotto dell’inesperienza nel finale; l’Atomat ha dominato a muro e in attacco. È stato un set al cardiopalmo, che ha dato una svolta al match. All’inizio dell’incontro la squadra di Cuttini è riuscita a battere molto bene e a contenere gli attacchi delle udinesi. Con una difesa pigliatutto Caravello e compagne hanno messo a dura prova la pazienza delle udinesi.

Dopo aver perso la seconda frazione di gioco, nella terza le ragazze dell’Itas Città Fiera si sono demoralizzate e l’Atomat è salita in cattedra. Nel quarto set la squadra udinese è stata sempre avanti, anche se il finale non ha mancato di riservare emozioni con un grande recupero della squadra di Martignacco, che però ha poi mandato out l’ultima palla con Bianchin.

Nelle fila dell’Itas Città Fiera migliore realizzatrice proprio quest’ultima con 18 palloni messi a terra, seguita da Rucli con 14, Caravello con 11, Figini con 8 e da Romano con 7 punti. Per l’Atomat grandissima prova di Papa con 23 punti, seguita da Sogni con 15, Russo e Minetto 10, Giuliani 9, Velenik 7, De Cesco 1. Con questo successo l’Atomat ha ridotto le distanze sull’Itas Città Fiera.

La squadra udinese sarà di nuovo in campo mercoledì per il recupero della ventunesima di campionato contro San Donà di Piave. Il match si giocherà dopodomani alle 20.30 in provincia di Venezia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi