Rojalkennedy, il punto che serviva

Quasi due ore di battaglia a Pordenone per un 3-2 che sta stretto

PORDENONE. È durato quasi due ore, nella terz’ultima giornata del campionato di serie C femminile, il match fra la terza Bulloneria friulana Pordenone e la decima Rojalkennedy Reana del Rojale. Grazie al punto conquistato, la squadra di coach Fumagalli ha messo in cassaforte una salvezza che in realtà non è mai stata in discussione nell’arco del campionato.

È un punto che però sta stretto alle ospiti, che stavano attraversando un buon momento di forma e arrivavano, alla trasferta pordenonese, con alle spalle tre successi consecutivi. Nonostante la voglia di espugnare anche il difficile campo della Bulloneria, Palatini e compagne si sono però trovate a corto di energie, soprattutto dal punto di vista mentale.

«Sono contento della prestazione del gruppo – ha detto coach Fumagalli – anche perché in questo periodo abbiamo dovuto affrontare molte difficoltà. Il gruppo è però rimasto unito e ha raggiunto una buona continuità di gioco».

Le atlete del Rojalkennedy Reana si sono ben comportate in particolare nella fase centrale della gara, giocando un ottimo secondo e terzo set, per poi lentamente calare nelle ultime due frazioni.

«Ora ci restano da affrontare – prosegue il tecnico – Minerva e Sloga, contro cui cercheremo di giocare al massimo per salire il più in alto possibile in classifica».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omicidio a Foggia, quattro colpi di fucile e la vittima non ha scampo: in 10 secondi il killer uccide e scappa

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi