L’Atomat mette la Grassini nel motore

Volley serie B1, Udine piazza il primo colpo: vuole un campionato di vertice. Martignacco e Talmassons pronte a colpire

UDINE. Silvia Grassini è il neo arrivo dell’Atomat Pav Udine. La centrale di Padova è il primo tassello di un mosaico che dovrebbe portare all’allestimento di una B1 di spessore.

La società presieduta da Marcello Gianardi è intenzionata a battere la pista veneta per riuscire a scovare dei talenti che possano garantire alla squadra udinese un salto di qualità rispetto alla passata stagione.

La società ha dovuto attendere la conferma della sponsorizzazione dell’Atomat, main sponsor della prima squadra. Avute le rassicurazioni necessarie, la dirigenza udinese ha iniziato a fare i primi passi, con le idee ben chiare: l’obiettivo è quello di disputare un campionato di livello più alto rispetto alla stagione che si è appena conclusa.

Sfruttando le conoscenze maturate a Padova dal riconfermatissimo coach Marco Relato, la Pav Udine ha deciso di puntare su qualche atleta veneta. Silvia Grassini è una centrale classe 1996, proveniente dal vivaio de Le Ali Padova. Conseguita la maturità scientifica, si trasferirà a Udine per proseguire gli studi.

Silvia rimpiazzerà l’udinese Sara Giuliani, che viene data quasi certamente per partente. La centrale friulana ha deciso di cambiare aria e di provare a spiccare il volo verso traguardi più ambiziosi. Grassini giocherà in diagonale con la capitana Stefania Papa, che ha ribadito la propria intenzione di restare, nel caso appunto venisse allestita una squadra competitiva.

La terza centrale sarà invece una ragazza del settore giovanile. Greta Cocco andrà infatti altrove, così come anche le altre due monfalconesi Aurora Minetto e Veronica Fasan.

L’Atomat sta cercando una banda ed è molto vicina alla conclusione, tanto che proprio nei prossimi giorni potrebbe arrivare l’ufficializzazione. In questo ruolo sono state riconfermate Federica Russo e Annalisa Sogni, ma la società è in attesa di un’altra giocatrice di spessore.

Come opposta è stata riconfermata Sara Velenik. La società è intenzionata a riconfermare anche la palleggiatrice Eleonora Carbone, che, provenendo dal Sud, sta però valutando anche altre offerte più vicine a casa. Anche a Martignacco c’è grandissimo fervore. Sono giorni concitati e le novità dovrebbero arrivare nel fine settimana.

La squadra di Jacopo Cuttini, al via in B1 anche nella prossima stagione, ha bisogno di una banda, di una centrale e di un’opposta, in sostituzione delle partenti Victoria Giommarini, Michela Rucli e Margherita Bianchin.

In queste settimane sono state provate diverse atlete e la sensazione è che la svolta sia proprio vicina. A Talmassons c’è altrettanto fervore, ma nessuna novità ufficiale.

La società e le atlete si sono date appuntamento la prossima settimana per delle risposte definitive. C’è stato già un incontro con tutte le giocatrici che hanno disputato la passata stagione e nessuna, per ora, ha manifestato l’intenzione di non rimanere.

Non è escluso, però, che ci siano diverse novità.

«Prenderemo decisioni ufficiali la prossima settimana- conferma il presidente della società, Gianni De Paoli -. Nel frattempo stiamo cercando giocatrici in tutti i ruoli, in particolare una centrale, una banda ed una seconda palleggiatrice. Abbiamo contatti anche fuori regione, nella speranza di trovare anche qualche atleta che, per motivi di studio, abbia piacere di trasferirsi in Friuli».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Morte del sindacalista, schiaffo al responsabile della sicurezza in diretta tv

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi