Esordienti, Besa e Moro al Carlet: servita la rivincita sugli sloveni

Prendendosi una netta rivincita nei confronti dei pari grado sloveni che li avevano pesantemente sconfitti otto giorni prima a Manzano, gli esordienti regionali si sono imposti in entrambe le...

Prendendosi una netta rivincita nei confronti dei pari grado sloveni che li avevano pesantemente sconfitti otto giorni prima a Manzano, gli esordienti regionali si sono imposti in entrambe le categorie nel memorial Federico Carlet. A firmare la gara tra i secondo anno, e in modo assoluto, è stato Giacomo Besa relegando al suo mozzo il latisanese Elia Staffus che la scorsa edizione lo aveva costretto a mettersi al collo una medaglia d’argento. Tra i “primo anno”, invece, si è imposto Manlio Moro. Dietro Davide Alfier e Riccardo Marcheselli alla ricerca della sua prima affermazione dopo le quattro vittorie dello scorso anno tra i G6. Ordini d’arrivo. Secondo anno: 1) Giacomo Besa (Uc. Fontanafredda) chilometri 36 in 56’4” alla media di 38.530; 2) Elia Staffus (Vc. Latisana); 3) Andrej Stranc (Kk. Grega Bole); 4) Nicola Magnan (La Pujese); 5) Petru Traciuc (Libertas-Pratic). Primo anno: 1) Manlio Moro (Gc. Pasiano); 2) Davide Alfier (idem); 3) Riccardo Marcheselli (Libertas - Pratic ); 4) Alex Mattaloni (idem); 5) Riccardo Ros (Vc. Latisana).

Video del giorno

Femminicidi, Barbara Palombelli: "Chiediamoci se le donne hanno avuto un comportamento esasperante". Sui social è polemica

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi