In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Tra Italia e Cividale è stato davvero amore a prima vista

Passione ed entusiasmo nella città ducale per gli azzurri che si sono concessi per autografi e foto sino a tarda sera

1 minuto di lettura

CIVIDALE. Che fosse una “semplice” gara amichevole non ha importanza: l’accoglienza che Cividale del Friuli e tutta la provincia di Udine hanno riservato alla nazionale italiana maschile di pallavolo è stata straordinaria e gli azzurri sono stati ricevuti come delle vere star. Volti dipinti con il tricolore, intere squadre presenti con la maglietta della propria società, bandiere e tanto entusiasmo hanno avvolto virtualmente l’Italvolley impegnata contro la Serbia nel match vinto per tre a uno. E i ragazzi di coach Blangini hanno ricambiato questo calore soffermandosi oltre un’ora dopo la fine della partita per firmare autografi, farsi immortalare in foto e selfie, scambiare qualche parola con i tifosi.

Già al loro arrivo in palazzetto, attorno alle 18.20, leggermente in ritardo sul programma a causa di un piccolo disguido con il pullman a Trieste, gli azzurri, accompagnati dal presidente della Fipav Fvg Giorgio Tirel, hanno trovato ad accoglierli lo staff al completo con in prima fila il sindaco di Cividale Stefano Balloch e l’assessore allo sport Giuseppe Ruolo. Prima del riscaldamento qualche scatto con i ragazzi e le ragazze del Volley Cividale e una capatina al bar del palazzetto per un caffè al volo. Alle 19, con l’apertura dei cancelli, il palazzetto ha iniziato a colorarsi. Atmosfera già carica durante le fasi di attacco del pre partita: le schiacciate nei quattro metri dello zar Zaytsev e delle bocche da fuoco Vettori e Juantorena oltre ai primi tempi dei centrali hanno provocato vere e proprie ovazioni (di voci per la maggior parte femminili) e anche il giovanissimo alzatore Giannelli ha già dimostrato di aver conquistato gli appassionati di volley.

Il pubblico di Cividale ha continuato a sottolineare per tutta la partita le azioni più avvincenti e i più giovani, muniti di smartphone, hanno ricercato sul web in tempo reale le informazioni sui loro beniamini e sugli atleti della squadra serba, in particolare sui noti Atanasijevic e Podrašcanin.

L’abbraccio con l’Italvolley è proseguito a fine match: su indicazione di Blangini i giocatori si sono distribuiti accanto alle transenne per salutare i tifosi, spostandosi di volta in volta per accontentare tutti. Numerosi anche i bambini che, naso all’insù, hanno guardato da vicino i giganti azzurri. Alle 23 la nazionale era ancora sul campo a disposizione dei tifosi, che sono rientrati a casa con la soddisfazione di aver potuto avvicinare i loro campioni. Sul campo e fuori.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori