Dopo l’alto, ecco il triplo: Nonino salta 12,14 metri Concina in luce sulle siepi

REMANZACCO. Trampolino di lancio per i nuovi prospetti dell’atletica leggera regionale e non solo, la quinta prova del trofeo Luigi Modena allestita dalla Libertas Grions-Remanzacco sul polisportivo...

REMANZACCO. Trampolino di lancio per i nuovi prospetti dell’atletica leggera regionale e non solo, la quinta prova del trofeo Luigi Modena allestita dalla Libertas Grions-Remanzacco sul polisportivo di casa ha richiamato infatti partecipanti del Trentino e del Centro-Italia.

A brillare su tutti è stato il 14enne Alberto Nonino, eclettico cadetto della Libertas Udine-Malignani. Già protagonista del salto in alto (1,80) e primatista regionale degli ostacoli di categoria stavolta ha confermato tutto il suo talento anche nei salti in estensione superando per la prima volta il muro dei 12 metri (12,14) nel triplo.


Emergente cadetta Eleonora Concina (Libertas Tolmezzo) ha chiuso i 1.200 siepi in 4’10’’74 a un soffio della marchigiana di Osimo Lucia Frolli che l’ha anticipata di 53/100.

Di buon livello i 200 metri ragazze che la grionese Alice Beltramini ha corso in 28’’99 poi argento nel vortex con 35,24 metri dietro a Sara Marcuzzi (Libertas Majano) prima con 41,90 metri. Le altre vittorie: la ragazza Beatrice Vattolo (Malignani) ha fatto il vuoto sui 600 metri in 1’45’’54, il cadetto Davide De Faveri (2000 Codroipo) ha ribadito la sua superiorità sui 1.200 siepi (3’42’’18) e altrettanto hanno fatto nel peso il ragazzo sandanielese Edoardo Venuti (10,28) e nell’alto la cadetta udinese Giulia Pezzetta (1,50).

Nei 3.000 siepi c’è stato il successo di Matteo Spanu (Malignani) in 9’30’’93 sul triestino Daniele Torrico, mentre sui 3.000 piani Eleonora Lot (Valsugana) si è imposta con il tempone di 10’19’’95. —

Vincenzo Mazzei. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATIm.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi