Programmazione e continuità: Aquileia si culla i suoi under 15-17

Il responsabile di settore, Rover, spiega i segreti di un inizio di campionato super «Siamo Scuola calcio élite e collaboriamo con Villa Vicentina, Torre e Udinese»



Programmazione e continuità: questi sono i segreti del settore giovanile dell’Aquileia, che si sta mettendo in luce, in queste prime giornate di campionato, sia con la formazione under 17 che con l’under 15, balzate ai vertici delle rispettive classifiche nei tornei regionali.


Dopo essere riuscita a portare entrambe le squadre alla fase Elite la scorsa stagione, l’Aquileia proverà il bis anche quest’anno e ha già presentato agli avversari il proprio biglietto da visita: l’Under 17, guidata in panchina da mister Massimo Cociancich, si trova al secondo posto nel girone C, appaiata alla Triestina Victory e a -3 dal Cjarlins/Muzane capolista, mentre l’Under 15, ancora imbattuta e autrice di sette vittorie consecutive in questo inizio di stagione, guida la classifica del girone D di categoria.

Un grande inizio quello dei ragazzi guidati in panchina da mister Ciro Grimaldi, che hanno collezionato 34 reti subendone solo 3. Il magic moment del calcio giovanile ad Aquileia non è però frutto del caso, come spiega Gianni Rover, responsabile del settore giovanile, che analizza anche il momento delle due squadre: «Il segreto del nostro settore giovanile sta senz’ombra di dubbio in una programmazione oculata e un impegno costante. Il lavoro svolto con le nostre squadre giovanili ha permesso all’Aquileia di diventare Scuola calcio élite e di dotarsi di personale altamente qualificato che possa aiutare nello sviluppo e nella crescita dei ragazzi: possiamo contare su allenatori molto competenti quali Massimo Cociancich, Ciro Grimaldi e, negli Sperimentali, Nicola Polvar, e su uno staff molto preparato, che comprende un preparatore atletico, Francesco Cicogna, e uno psicologo dello sport».

Alla collaborazione a livello giovanile con Villa Vicentina e Torre se n’è poi aggiunta di recente una con l’Udinese calcio «che speriamo – continua Rover – possa essere duratura e fruttifera. Quanto alla stagione in corso, le nostre squadre sono partite molto bene e non possiamo che essere soddisfatti dell’andamento avuto finora. L’Under 15 è un gruppo consolidato, che viene da un percorso biennale, nel quale sono stati inseriti, grazie all’ottimo lavoro del nostro ds Alessandro Zuppel, ragazzi molto validi e di prospettiva. La rosa è formata da 22 elementi ed è allenata da Ciro Grimaldi, che ha subito dato un’impronta di gioco grintosa e propositiva ai ragazzi».

L’Under 17, affidata a Massimo Cociancigh, è anch’essa composta da 22 ragazzi del 2002 e del 2003, che in qualche occasione vengono utilizzati anche dalla squadra Juniores e chiamati in prima squadra. «Domenica scorsa – conclude il dirigente – i ragazzi sono stati sconfitti da una diretta concorrente all’Èlite, la Triestina Victory, mettendola però in difficoltà e disputando una gara positiva, il che ci fa ben sperare per il prosieguo della stagione. L’obiettivo è quello di ripeterci, centrando l’Èlite con entrambe le nostre formazioni, e provare a mettere in difficoltà quelle squadre che, negli ultimi anni, hanno dominato la scena del calcio giovanile regionale». —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Hawaii, l'incontro inaspettato è da brividi: fotografo si imbatte in uno squalo bianco mentre nuota

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi