In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Diaw non c’è più e l’infermeria è piena: con il Lecce debutta un altro Pordenone

Dopo l’addio al bomber rivoluzione obbligata in attacco Ciurria non al meglio, oggi a Lignano ci sono Musiolik e Butic

1 minuto di lettura

PORDENONE. Il mercato continua a tenere banco. Ieri è stato ufficializzato il passaggio di Davide Diaw al Monza (contratto fino a giugno 2024) mentre il Brescia ha presentato un’offerta per il “Fante” Patrick Ciurria: rifiutata dal club neroverde.

Oggi, però, si torna in campo: a Lignano arriva il Lecce. Inizia così il girone di ritorno del Pordenone. Con i salentini un esame tosto, non solo per il valore dell’avversario. Tesser non ha più a disposizione il capocannoniere della B, può contare sul neoacquisto Claudio Morra (attaccante prelevato dalla Virtus Entella), ma lamenta ben sei assenti, di cui tre nel reparto arretrato (Bassoli, Berra e Camporese). In queste condizioni anche un pari sarebbe oro, ma mai dire mai per una squadra reduce da 4 risultati utili di fila e titolare della seconda miglior difesa del torneo, con 15 reti subite.

Non sono stati giorni semplici quelli vissuti al De Marchi. È innegabile che le voci di mercato e la successiva partenza di Diaw abbiano condizionato la preparazione alla gara e l’umore del gruppo. Il 29enne di Cividale era il punto di riferimento offensivo, oltre che un ragazzo ben voluto dalla squadra. Anche i tifosi, per quanto solo virtualmente, hanno fatto sentire la propria voce, valutando con perplessità l’operazione in uscita. Ma quasi tutte le società, prima o poi, cedono i pezzi pregiati. L’ha fatto l’Udinese, l’ha fatto anche l’Atalanta delle meraviglie, che ha però continuato a ottenere risultati, perché ha reinvestito parte del ricavato e perché aveva (e ha) un progetto chiaro. Questo l’ha dimostrato negli anni anche il Pordenone. E nell’operazione Diaw, vista la plusvalenza da circa 2 milioni, è stata in grado di valorizzare un calciatore di sua proprietà. Un altro passo in avanti, dunque, dopo aver “svezzato” Pobega per il Milan e Di Gregorio per l’Inter.

Si sono aggiunti i problemi di campo, vale a dire gli indisponibili, davvero tanti per quanto anche il Lecce abbia i suoi problemi. Tesser ha però fatto di necessità virtù, magari affidandosi un po’ anche alla cabala: con il Lecce, nei quattro precedenti, non ha mai perso e ha subìto solo un gol. Le buone notizie, comunque, ci sono: Chrzanowski e Ciurria hanno recuperato. Il primo andrà sicuramente in panchina, il secondo probabilmente. Il tecnico valuterà all’ultimo il suo impiego ma davanti sono in vantaggio Musiolik e Butic: una coppia inedita, ma motivata, che può rappresentare anche il Pordenone del futuro per quanto la società voglia ingaggiare un’altra punta. Sulla trequarti agirà Zammarini, in mezzo Misuraca, Calò e l’ex Scavone (salito in A proprio con il Lecce). In difesa Magnino (il mediano sarà adattato vista l’emergenza), Vogliacco (recuperato), Barison e Falasco. In porta Perisan, imbattuto da 366’.

I commenti dei lettori