De Paul: «Mi spiace per la squadra» Walace: «Pensiamo al Bologna»

udine

«Il calcio è anche questo, dove un episodio determina il risultato, eppure avevamo fatto grandi cose per portare a casa la vittoria». L’analisi sembra distaccata e fredda, ma nessuno più di Rodrigo De Paul sa quanto l’Udinese si sia prodigata per portare a casa la vittoria costruita fino agli episodi che hanno fatto girare la partita. Nessuno può saperlo perché il diez argentino è stato semplicemente il migliore in campo fino a quell’episodio, dando fondo a tutte le energie. «Ci dispiace per lo sforzo fatto. Abbiamo fatto una grande partita e siamo stati penalizzati su quel rigore. A volte succede, ma mi dispiace tanto per i compagni, per tutto quello che hanno dato».


Parla del rigore il capitano, che lui stesso ha procurato con quel tocco di braccio sulla punizione calciata da Ronaldo. Punizione che per un altro bianconero, il brasiliano Walace, non doveva essere accordata. «Non c’era il fallo, io ero vicino alla palla e penso che se l’arbitro doveva fischiare un fallo, allora doveva dare la punizione a noi perché Larsen arriva prima di Cuadrado sul pallone».

Insomma, quella punizione rovesciata ha avuto il merito di ribaltare il risultato, ma non certo le impressioni rimaste sulla bontà della prestazione della squadra friulana, come ha sostenuto ancora De Paul nella sua disamina: «Noi siamo molto convinti di quello che facciamo: capita di perdere, tutti giochiamo per vincere, ma non va sempre così. Oggi abbiamo giocato contro una squadra che lotta per la Champions e non c’è nulla da dire. Sono dispiaciuto per il risultato».

Il dispiacere ora dovrà lasciare il passo alla ritrovata determinazione, visto che il campionato non è certo finito con questa beffa e che sabato arriverà il Bologna, primo degli ultimi quattro avversari che separano dalla conclusione della stagione, ma anche dalla possibilità di riuscire ad arrampicarsi fino al decimo posto, come vuole la società. E l’obiettivo sembra essere più che mai raggiungibile da Walace, che prova a dare la carica: «Oggi volevamo fare più punti possibili e penso che questo sia il giusto atteggiamento. Oramai questa partita è andata e dobbiamo solo pensare alle prossime, a cominciare dal Bologna». Poi il brasiliano parla di sé nell’ultima considerazione sulla prestazione personale. «Ho recuperato tanti palloni. Se posso aiutare la squadra così, cerco di farlo al meglio». —



Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi