Contenuto riservato agli abbonati

Meno sprechi e più triple le nuove chiavi dell’Apu

L’Old Wild West ha visto migliorare le statistiche con Scafati. E il Carnera è tornato a essere un fortino inespugnabile

UDINE. L’Apu Old Wild West di aprile è stata la più bella di tutta la stagione, ma quella che ha aperto il mese di maggio battendo Scafati è sulla buona strada per essere altrettanto attraente. Un successo convincente, giunto al termine di una partita intensa, che ha offerto diversi motivi di spunto.

Uno dei principali nei della prima fase di regular season è stato il numero eccessivo di sconfitte fra le mura amiche. Ben sei gli stop casalinghi in tredici partite, compensati soltanto in parte dalle nove scorribande esterne.

L’ultimo scivolone al Carnera risale al 28 febbraio, contro la Tezenis Verona. Da marzo in poi, l’Apu ha esposto il cartello “divieto d’accesso”: vittorie contro Biella, nei recuperi con Tortona e Trapani, nella seconda fase con Forlì e Scafati.

Spesso e volentieri con reazioni di carattere a situazioni di svantaggio, a conferma del fatto che questo gruppo ha fatto un salto di qualità a livello di autostima.

Nelle prime due partite della seconda fase, i bianconeri avevano concesso troppi regali agli avversari in termini di palle perse e tiri liberi sbagliati.

Sprechi che non hanno impedito alla squadra di Boniciolli di piegare Forlì, ma che sono costati caro a Napoli.

Con Scafati certi errori sono stati ridotti, ed è stata una delle chiavi della vittoria in un finale giocato punto a punto: solo 11 le palle perse (rispettivamente 13 e 18 nelle prime due gare), percentuale ai liberi salita al 71% (30% contro Forlì, 59% a Napoli). Si può ancora migliorare, ma è già un passo avanti.

La difesa dell’ultimo quarto ha dato la spallata decisiva a Scafati, ma il dato principale che balza agli occhi è quello delle triple. Udine ha tirato da tre con il 44%, realizzando 14 bombe su 32 tentativi.

Di queste 14, ben 10 portano la firma di Giuri, Johnson e Antonutti. Tre leader, tre uomini d’esperienza che tolgono le castagne dal fuoco quando ce n’è bisogno.

Tre uomini da play-off, la fase più esaltante dell’anno, ormai vicinissima. Ieri coach Boniciolli ha concesso un giorno di meritato risposo a tutto il gruppo, l’Apu Old Wild West riprende ad allenarsi oggi con una doppia seduta. Nel mirino, il match di domenica a Forlì. —


 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi