Gotti: «Mi dispiace molto ma eravamo in emergenza dal punto di vista fisico»

Il tecnico bianconero analizza la sconfitta col Napoli e fa un bilancio della stagione: «Come atteggiamento, questo gruppo ha sempre risposto presente» 

Il risultato condanna l’Udinese (soltanto nel 7-1 di Bergamo nel 2019 ha subito più gol), la critica bacchetta le mosse a sorpresa di Luca Gotti: «Un po’ troppi esperimenti», sentenzia lo studio di Sky nella diretta tv che segue la partita attraverso le parole di Beppe Bergomi che, evidentemente, si riferisce alle scelte di Zeegelaar in difesa e Makengo titolare in un centrocampo che già con la Lazio, da titolare, ha dimostrato di non essere pronto.

Gli avversari si godono i “regali”, i complimenti via Twitter del presidente De Laurentiis («Napoli: 100 gol! Napoli: grande squadra!») e proseguono il silenzio stampa nei dopopartita.

Gotti invece si presenta regolarmente davanti alle telecamere. «Le motivazioni? Di sicuro l’Udinese avrebbe potuto fare qualcosa di diverso, ma abbiamo trovato un ottimo Napoli in un nostro momento di grande emergenza dal punto di vista fisico: negli ultimi giorni si sono fermati altri giocatori.

E tanti altri meritano il mio ringraziamento per la disponibilità che mi hanno dato, considerando che non stavano benissimo, erano in cattive condizioni fisiche o erano piuttosto stanchi. Così il Napoli ha messo in evidenza tutti i nostri limiti».

Il confronto con la Juventus, affrontata pochi giorni fa, stuzzica non poco in chiave Champions League: «Il Napoli l’ho trovato fresco e pronto», sentenzia Gotti prima di fare un’analisi sulla stagione dell’Udinese. «La crescita di alcuni giocatori mi lascia soddisfatto. E poi l’aver rimediato a una partenza difficile e superato alcuni momenti difficili. Ecco perché mi dispiace il risultato di stavolta, perché il gruppo ha dato sempre tutto durante questa stagione».

Poi il futuro: «No, non ho ancora deciso. E poi rispondere adesso, dopo questa sconfitta, non è il massimo: lo stato d’animo dopo aver subito un 5-1 non può essere il massimo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Crudeltà e orrore in un macello di Cremona, la video-inchiesta

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi