El Diablo scrive il finale: “Bernal resta il favorito ma...”

Chiappucci elogia Caruso e rispetta Nibali. Evenepoel? “Non l’avrei portato al Giro”

STRADELLA C’è un corridore che proverà a fare saltare il banco al Giro: Simon Yates. Può farcela? A chi chiederlo se non al “diablo” Claudio Chiappucci, signore degli attaccanti? Così il varesino, 58 anni, radiografa i big.
Yates, può ribaltare il Giro?
«Difficile. Intanto dovrà andare in salita come alla Sega di Ala e, attenzione, ha speso molto, tanto che Almeida è andato più forte di lui».

Vuol dire che Bernal resta favorito?
«Certo. Ha una squadra forte e non tanti avversari, un rivale come Landa inoltre è stato sfortunato. E poi...».

Dica.
«Ho l’impressione che il colombiano mercoledì abbia avuto una crisi di fame. Non si deve essere alimentato bene. E poi fare il leader non è semplice. Guardate la tappa di ieri: anche qeulla ha causato un dispendio energetico e psicologico non indifferente. All’Alpe di Mera oggi vedremo se Bernal si è ripreso».
Lei, nel 1991, vinse il tappone a Corvara con pioggia e neve, lunedì due passi sono stati tagliati.
«Ai miei tempi Marmolada e Pordoi si sarebbero scalati. Io c’ero sul Gavia al Giro 1987 e ho corso tante classiche del nord col maltempo».

Evenepoel l’avrebbe portato al Giro?
«No. È un grande talento, ma è stato mandato allo sbaraglio senza corse di preparazione dopo il grave infortunio».
Nibali resiste nonostante età e malasorte.
«Ha dato tanto al ciclismo italiano e lo tiene in piedi anche perché di giovani forti non ce ne sono tanti. Va rispettato».

Lei quando ha smesso?
«Quando ho capito che mi stavo trascinando e le motivazioni calavano. È una questione di testa più che di gambe».
Quindi vincerà Bernal?
«Sì, la sua Ineos è forte: avete idea di cosa significhi avere uno come Ganna? L’avessi avuto ai miei tempi nelle cronosquadre...Poi Bernal ha vinto il Tour, sa come si fa».
Caruso?
«Ha una grande occasione. Non deve strafare, dovrà centellinarsi e potrà salire sul podio».
La più bella impresa finora?
«Non si è visto in tv Bernal sul Giau causa maltempo e allora dico la sua impresa sullo sterrato a Campo Felice».

Video del giorno

I nomi della Rosa. Con Luciana Castellina e Stefano Massini, Francesco Bei e Karima Moual

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi