Gino Pozzo e quei 23 collaboratori finiti nel setaccio della riconferma

Il club ha uno staff che supporta l’allenatore e che ora sarà ritoccato Due “a rischio”: il preparatore Brignardello e il collaboratore Pinzi 

IL RETROSCENA



Sono state anche le discussioni relative alla composizione del futuro staff ad allungare i tempi del rinnovo di contratto di Luca Gotti, e questo perché l’Udinese è davvero un caso a sé stante nel panorama del calcio italiano, là dove la scelta dell’allenatore determina spesso e volentieri anche il rinnovo totale degli staff, considerato che ogni tecnico può contare su un proprio gruppo di lavoro. All’Udinese, invece, non funziona così perché da anni la società ha scelto di formare una propria struttura a supporto dell’allenatore, costituendo una vera e propria squadra “di fiducia” tra collaboratori tecnici, preparatori atletici, medici e fisioterapisti.

La scelta di avere dei tecnici resident nacque da un’idea di Gianpaolo Pozzo e fu subito sposata da Gino Pozzo, che proprio in questi giorni sta rimettendo mano a quel consistente gruppo di lavoro formato anno dopo anno con innesti mirati. In questa prospettiva vanno così inquadrati i tagli di Giovanni Brignardello e di Gianpiero Pinzi, vicini all’addio. A questi nomi va legato parte del rinnovamento che è al setaccio di Pozzo, orientato a qualche cambiamento tra i 23 effettivi che nell’ultima stagione hanno coadiuvato Gotti.

Tra i membri dello staff potrebbe cambiare uno dei sette fisioterapisti nell’organigramma, con il responsabile del comparto Daniel Correales in aria di riconferma, così come si va verso la riconferma anche dei preparatori dei portieri Alex Brunner e Sergio Marcon, e del match analyst Enrico Iodice, a cui Pozzo ha affiancato l’ex Mallorca Ismael Garcia Gomez. Tutti numeri e ruoli che Luca Gotti ha discusso in questi giorni con la proprietà, visto che il tecnico di Contarina vuole conoscere gli uomini con cui pilotare l’Udinese e che in parte spiegano anche la scelta economica legata alla rinuncia a Maran, che a Udine si sarebbe voluto portare almeno tre fidi collaboratori. —



Video del giorno

Gli Usa si preparano a una guerra: gigante esplosione in mare per testare la resistenza delle portaerei

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi