All’Udinese servono 5 titolari se partono Musso e De Paul

Gino Pozzo dovrà lavorare su un mercato particolarmente ricco in entrata: i sostituti dei due argentini, un bomber, un esterno mancino e un difensore

UDINE. Che mercato in entrata sarà il prossimo dell’Udinese? Verrebbe da dire che la domanda è da un milione di dollari. In effetti oggi è impossibile dare una risposta anche perché tutto dipenderà da quelle che saranno le operazioni in uscita. Il riferimento, ovviamente, va soprattutto a Juan Musso e Rodrigo De Paul, i giocatori che da tempo sono dati sul piede di partenza. I due argentini hanno parecchi estimatori, ma la bottega dell’Udinese, non è una novità, è particolarmente costosa.

Certo, tra Don Rodrigo e il numero 1 quello che ha più possibilità di fare le valigie è il diez perché ha alle spalle una più lunga militanza in bianconero. Dando per scontata la cessione di entrambi, Gino Pozzo si ritroverebbe a dover portare in Friuli almeno cinque titolari, il che significa che Gotti si ritroverà a dover rimodellare ex novo una squadra.

Nel grafico qui a fianco abbiamo individuato i ruoli che bisognerebbe coprire. Quello di portiere, quindi, ma anche quello di difensore centrale di sinistra se, come pare, non dovesse essere riscattato dalla Spal Bonifazi e dovesse partire Samir che a Udine ha ormai fatto il suo tempo. Servirà tappare la falla della mezzala lasciata da De Paul (Walace e Arslan sono due ripieghi in quel ruolo, lo hanno capito tutti), a sinistra serve un calciatore alla Sema al quale Zeegelaar può fare solo la riserva. A destra, invece, bisognerà andare a cercare un giovane che copra le spalle a Molina, un giocatore sul quale Gotti punterà da subito nel prossimo campionato.

Confidando nel recupero di Pussetto, reduce dall’infortunio al ginocchio dello scorso 3 gennaio, serve comunque una prima punta di spessore sulla quale investire con i soldi incassati dalla cessione di uno o entrambi gli argentini. Se si perderà qualcosa in qualità in mezzo, bisognerà andare ad alzarla nell’area di rigore avversaria, zona del campo nella quale l’Udinese da qualche anno sta patendo tanto, troppo.
Infine un grosso punto di domanda va messo anche su un altro nome, quello di Deulofeu. Dalla decisione se puntare ancora sullo spagnolo o meno dipenderà qualche scelta di mercato di Gino Pozzo. 


 

Video del giorno

L'abbraccio Muti-Mattarella, il Maestro regala al Presidente la sua bacchetta: "Lei dirige un Paese"

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi