Dopo lo stop per il Covid ritorna la Maratonina all’insegna del Green pass

UDINE. Con Green pass, con le limitazioni del caso, ma si farà e senza tetto massimo degli iscritti.

Sono già oltre 800 gli iscritti alla 21ª Maratonina di Udine, che dopo la pausa forzata dello scorso anno ritorna domenica 3 ottobre.


La macchina organizzativa è in piena attività, per gestire al meglio una logistica che si annuncia complessa soprattutto per l’obbligo, per gli atleti ma anche per tutto il personale in servizio durante l’evento, di esibire il Green Pass e di consegnare allo staff dell’Associazione Maratonina Udinese l’autodichiarazione anti-Covid19 per il tracciamentio.

«Il processo di verifica del Green Pass – informa il presidente dell'Associazione, Paolo Bordon – avverrà tramite l’app nazionale VerificaC19, installata su dispositivi mobile. La partenza dei corridori, che avverrà da viale della Vittoria, alle 9.30, sarà scaglionata. Allo start, e poi per almeno i primi 500 metri, gli atleti dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina».

L’arrivo è previsto in via Vittorio Veneto. Nel rispetto delle direttive nazionali l'Associazione Maratonina ha dovuto anche predisporre un piano organizzativo, sanitario, di sicurezza e un regolamento di gara coerenti con la normativa generale vigente, sottoposto al vaglio degli enti preposti. Le aree pre-gara e di partenza saranno adeguatamente delimitate, per evitare assembramenti.

L’edizione 2021 offrirà esclusivamente la mezza maratona e, la sera di sabato 2 ottobre, la cronoscalata a invito “Salita del Castello”, nella quale 21 uomini e altrettante donne affronteranno la rampa che sale al colle del castello di Udine. 


 

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi