Contenuto riservato agli abbonati

La Manzanese e Fabbro ai saluti: c’è una cordata per rilevare la società

MANZANO. Le strade della Manzanese e del presidente Filippo Fabbro potrebbero presto separarsi. A breve dovrebbero esserci delle sostanziali novità nel club orange che fanno riferimento al nome di Daniele Fedele e di altri appassionati sportivi locali. É quello che emerge dal comunicato uscito da parte della dirigenza, che rompe il lungo silenzio seguito dopo la scelta di rinunciare al campionato di serie D.

«A seguito degli accadimenti susseguiti nell’ultimo periodo – si legge nel testo – sono stati avviati proficui e continui colloqui tra l’attuale dirigenza e il signor Daniele Fedele, anche in rappresentanza di altri esponenti territoriali. Il dialogo proficuamente intercorso fino a oggi è volto a definire un perimetro di un supporto efficace nella gestione dell’attuale società e teso a creare i presupposti per il passaggio della Manzanese calcio.

Tutti i soggetti coinvolti hanno manifestato e ribadito ampia disponibilità nel gestire e nel cooperare al fine di trovare la miglior strada possibile per il futuro della Manzanese Calcio. Riguardo la figura del Direttore sportivo Francesco Gigliotti comunichiamo la sua ferma intenzione di proseguire la sua attività dirigenziale con la SSD Manzanese oggi come nel futuro».

Il presidente Filippo Fabbro è in questi giorni impegnato a completare l’iter burocratico riguardante gli adempimenti per l’iscrizione della squadra al campionato di Seconda categoria, dopo la decisione del Consiglio direttivo della Lega nazionale dilettanti Fvg di non iscrivere i seggiolai al campionato di Eccellenza.

Mancano solamente alcuni dettagli, perchè la strada è ormai tutta in discesa dopo la decisione dell’amministrazione comunale di Manzano di rinnovare alla società la convenzione da 40 mila Euro con il club, che continuerà quindi a occuparsi della gestione degli impianti fino al 30 giugno 2022 e che potrà di conseguenza giocare le partite di campionato al “G. Morigi”.

In attesa di sapere quale scenario futuro emergerà alla fine dei colloqui tra l’attuale dirigenza e Daniele Fedele, la società è intanto impegnata nell’immediato a centrare altri due importanti obiettivi: la salvaguardia del settore giovanile con le varie categorie e squadre e trovare i giocatori e il nuovo allenatore per formare la squadra da presentare in campo per il campionato di seconda categoria.

Quest’ultimo obiettivo non è un compito semplice visto che i campionati partono domenica e i calciatori liberi da inserire in rosa sono pochi. A causa di queste difficoltà è molto probabile che la Manzanese chieda alla Federazione un rinvio della partita della prima giornata e quasi sicuramente anche della seconda.

Anche perché al momento non è ancora stato stabilito in quale dei sei gironi della Seconda categoria il club orange sarà inserito . —


 

Video del giorno

Terremoto in Australia, il momento della scossa: il sisma sorprende gli sciatori

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi