Contenuto riservato agli abbonati

L’obiettivo di Spalletti si chiama scudetto: lo punta da quando lasciò male l’Udinese

Con Zaccheroni e Guidolin è stato il miglior tecnico dell’era Pozzo, ma il brusco divorzio con la società lo ha reso meno amato dei sui colleghi 

Non lo confesserebbe nemmeno sotto tortura, ma l’obiettivo di Luciano Spalletti è vincere lo scudetto. Ci ha provato senza successo con la Roma e con l’Inter, ora riprova con il Napoli. I titoli conquistati in Russia con lo Zenit fanno curriculum, ma vuoi mettere la differenza di vincere un campionato in Italia? Non c’è paragone. Quando nell’estate del 2005 lasciò l’Udinese in maniera brusca per abbracciare la causa della Roma fece il grande salto.

Voleva

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Halloween a tavola: afrodisiaca e antispreco, cosa c'è da sapere sulla zucca

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi