Contenuto riservato agli abbonati

In dieci e con un gol poco prima della fine: l’Udinese lotta e reagisce, con il Bologna è andata bene

L’espulsione ha complicato una partita che era già difficile. L’Udinese per un quarto d’ora nella ripresa ha reagito, attaccato, creato pericoli. Ha avuto anche sfortuna. E in quei minuti tutti i diecimila, anzi, novemila perché c’erano mille rumorosi bolognesi al Friuli, hanno pensato: e se l’Udinese avesse giocato il secondo tempo in undici contro undici?

UDINE. È andata bene, benone. Ma anche se fosse andata male che potevi dire all’Udinese contro il Bologna? Ai dieci, e relativi sostituti che se la sono giocata in dieci contro undici per un’ora puoi dire ben poco. Hanno lottato, hanno reagito con orgoglio alla doppia ammonizione di Pereyra, non hanno avuto nemmeno fortuna quando il palo ha fermato una grande azione di Deulofeu o hanno trovato un portiere sveglio sul colpo di testa di Larsen ben imbeccato dall’ex Barcellona.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

No Vax, il dentista col braccio in silicone: "Una provocazione, mi sono vaccinato il giorno dopo"

Mousse alla nocciola e cioccolato, clementina e cardamomo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi