Contenuto riservato agli abbonati

Pari con il Bologna, Gotti e l’Udinese a due facce: «Bisogna alzare l’asticella»

foto di Gianni Strizzolo

UDINE. La faccia che non gli piace e quella che vorrebbe vedere sempre stampata sul volto della sua Udinese. In 90 minuti Luca Gotti ha potuto toccare con mano gioie e dolori. Da una parte un primo tempo di una partita «molle e lenta», dall’altra una ripresa vissuta «con lo spirito giusto», anche se «dovrò riflettere sugli errori che ho notato», ha spiegato il tecnico di Contarina per garantire che non è comunque il massimo della vita neppure la versione bianconera del secondo tempo.

I

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi