Il Var evita l’aggancio Milan al primo posto del Napoli ma accorcia anche l’Inter

Il Sassuolo, dopo aver sconfitto la Juventus, va a un soffio da un altro scalpo illustre, quello della capolista Napoli che chiude a Reggio Emilia sul 2-2 solo grazie al Var che segnala un fallo di Berardi su Rrahmani nell’azione del gol del sorpasso diglato da Defrel, annullato dall’arbitro Pezzutto che, in evidente difficoltà, poi si dimentica di applicare il recupero al recupero. Così Spalletti, espulso nel concitato finale, resta con un punto di vantaggio sul Milan che ha letteralmente divorato il Genoa dell’ex Shevchenko con una doppietta del giocatore del momento, Junior Messias, dopo la rete del vantaggio del vero “messia” rossonero, Zlatan Ibrahimovic, in gol già al 10’. Accorcia dalla vetta anche l’Inter che stende a sua volta un ex sulla panchina avversaria, Thiago Motta: un centro di Gagliardini e un rigore di Lautaro Martinez bastano per battere lo Spezia. La prossima sarà contro un altro pezzo del passato nerazzurro, quel José Mourinho che, tuttavia, tra alti e bassi non se la sta passando benissimo alla Roma: ieri è stato fermato dal Bologna che raggiunge il “vagone” di Juventus e Fiorentina a quota 24 con i giallorossi un solo punto più su. Ormai la classifica si sta delineando in modo piuttosto netto: quattro squadre in lotta per lo scudetto, visto che l’Atalanta è a -5 dal Napoli e sabato la sfiderà, altre quattro (o 5 dipende dalla Lazio) in zona Europa.

I commenti


«Devo fare i complimenti ai ragazzi, dobbiamo essere soddisfatti di quello che abbiamo fatto. Peccato per l’amaro in bocca per l’esultanza del 3-2, ma credo comunque che abbiamo pareggiato con merito». La prende sportivamente Alessio Dionisi, tecnico di un Sassuolo sorprendente con le grandi e ieri anche con il Napoli. La corsa al primo posto è apertissima, lo sa anche Simone Inzaghi dopo aver sconfitto l’Inter e in attesa la trasferta nella Roma giallorossa: «Era una partita importante da approcciare subito bene e i ragazzi sono stati strepitosi, sono molto soddisfatto. Abbiamo fatto tanti risultati utili consecutivi, ma dobbiamo continuare a correre perché davanti vanno forte. Abbiamo visto che campionato stanno facendo Milan e Napoli, l’Atalanta sta giocando benissimo».

Video del giorno

L'operazione della Dia, le immagini dal drone

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi