Tedino: «Il secondo gol dopo un errore gratuito»

Il tecnico sottolinea i difetti di una gara che si era messa bene 

POST PARTITA



La conferenza stampa di Bruno Tedino, col passare dei minuti, diventa uno spasso, perché ricorda con i giornalisti locali i suoi trascorsi da ragazzino a Benevento, la città del papà. All’inizio, però, il tecnico del Pordenone tira le orecchie alla sua squadra, anche se lo fa esclusivamente in relazione all’approccio iniziale che ha avuto alla partita. «Quello che mi ha fatto arrabbiare non è stata la sconfitta per 2-1 – analizza dopo il 90’ – quanto il primo quarto d’ora disputato. Non abbiamo fatto nulla di quanto abbiamo preparato in settimana, e questa cosa non la digerisco. Prima di essere allenatore sono un tifoso della mia formazione, oltre che della mia società e della mia proprietà, e non mi va quando si entra in campo così, in un modo che non aderente al mio carattere. Anche perché dobbiamo salvarci e serve altro. Poi siamo usciti bene e abbiamo giocato una buonissima partita, contro una grande squadra. Siamo andati in vantaggio – continua – ma poi abbiamo subìto due gol nel giro di pochi minuti: sul secondo abbiamo commesso un errore gratuito, che può solo agevolare un undici di qualità come il Benevento. A ogni modo abbiamo dimostrato di essere un team vivo e in generale sono contento di come lavorano i calciatori».

Proprio loro, assieme anche allo staff tecnico, al termine dell’incontro sono andati sotto il settore dello stadio in cui erano sistemati i tifosi neroverdi. C’è stato un confronto, i cui toni sono stati resi noti dallo stesso Tedino. «Li devo ringraziare – ammette – perché anziché contestarci ci hanno dato coraggio ed energia. E dobbiamo mettere sul campo anche quello che sentono loro».

Al gruppo, ieri, e soprattutto nelle ultime tre uscite gli si può imputare poco: più di un mese fa l’epilogo di un match del genere sarebbe potuto essere ben diverso. Il Pordenone riprenderà a lavorare domani alle 14.30 (al De Marchi). Dovrebbe esserci anche Barison che ieri ha dato forfait all’ultimo per un risentimento. Si attende nel corso della settimana il rientro di Valietti e dei lungodegenti Misuraca e Mensah. Sempre ai box Sabbione che ne avrà ancora per molto tempo.—



Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi