Vittozzi, troppi errori ed è solo ventesima «Devo capire perché»

Al primo poligono Lisa sbaglia tre volte nell’inseguimento «Sugli sci non vado male, serve però migliorare in fretta»



Lisa Vittozzi in difficoltà a Östersund (Svezia), ventesima nella 10 km ad inseguimento della Coppa del Mondo di biathlon. Partenza dura con tre errori a terra e un combattuto 35° posto all’uscita dal poligono. Hanno seguito due serie pulite e un quarto errore nell’ultima pedana in piedi. «La gara di oggi (ieri ndr) come le ultime è partita un po’ in salita – commenta Vittozzi -–, sto cercando di capire il motivo degli errori della prima serie a terra che mi porta sempre fuori gara dall’inizio. Sono contenta perché riesco poi a chiudere bene nonostante la partenza difficile. Se riesco ad aggiustare il primo poligono, poi sarà più facile. Il passo sugli sci non è male ma ancora non al top della condizione. Nel complesso non sono ancora soddisfatta, ma è appena l’inizio».


L’atleta dei Carabinieri, partiva dal tredicesimo posto nella 7.5 km sprint di giovedì, a 49″4 dalla leader, guadagnato con un solo errore a terra e un ottimo recupero su sci ed in piedi, confermandosi per 4 gare in questo passaggio, velocissima e precisa.

Al traguardo Lisa è giunta a 2’ dalla norvegese Roeiseland, vincitrice con 4”8 sulla Bescond e 7” sull’altra francese Chevalier; 13ª Dorothea Wierer a 1’23”.

La biatleta sappadina proverà a fare meglio nella staffetta 4×6 km di oggi, in partenza alle 12.35.

E per il biathlon maschile, decimo posto per Daniele Cappellari nella 15 km mass start 60, nell’ultima giornata di gare della tappa di Sjusjoen (Norvegia) di Ibu Cup. 49° posto per Daniele Fauner con 7 errori.

Due errori per il Cappellari, uno nella prima e l’altro nella terza serie. Migliore degli italiani, è arrivato a 1’32” dal russo Babikov, riconfermato leader dalla sprint di ieri.

Sempre ieri, la paluzzana Martina Di Centa è arrivata 57ª a Lillehammer, nella 10 km a tecnica libera di Coppa del Mondo di fondo; 2’38” dalla svedese Frida Karlsson, che dopo un duello avvincente, ha staccato di soli 3 decimi la rivale norvegese Therese Johaug. —





2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Schiantare un aereo per i clic su YouTube, sull'ex olimpionico c'è più di un sospetto

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi