Contenuto riservato agli abbonati

Segna, sbaglia, regala e crolla: l’Udinese deraglia a Empoli

EMPOLI. Un altro primo tempo da protagonista e un’altra ripresa alla berlina degli avversari, solo che stavolta non arriva neppure il pareggio. È questa l’Udinese vista a Empoli, un’Udinese sprecona e poi ancora con i “buchi” sul fianco sinistro.

Il modulo anti-Lazio, quello capace di portare i bianconeri prima in fuga e poi a chiudere sul pareggio, viene proposto infatti anche nel freddo del Castellani, nonostante le assenze, tre più un Pereyra che sarà tra i lungodegenti fino a febbraio: Becao in difesa, Molina sulla fascia, Walace a centrocampo.

Eppure

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi