Contenuto riservato agli abbonati

La sfida del cuore di Franco Causio: «La Juve ha un Dna vincente, ma a Torino non escludo sorprese»

L'attaccante bianconero Beto, 23 anni, già 8 reti in questo campionato e, nel riquadro, Franco Causio

Il Barone presenta la partita del 15 gennaio tra le “sue” Juventus e Udinese

UDINE. «Conosco molto bene l'ambiente e so che alla Juve, persa una partita, si volta subito pagina per vincere quella successiva, anche se non escludo sorprese a Torino». È con questa considerazione che Franco Causio introduce i temi sulla sua sfida del cuore, un incrocio tra i suoi trascorsi in bianconero che il Barone avrebbe presentato volentieri solo in chiave prettamente tecnica, e che invece arriva dopo una settimana copernicana per la doppia rivoluzione apportata ai protocolli legati alla gestione del Covid in ambito federale.

Causio,

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi