In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

“Air France” Cimolai: «Giro e Mondiale: sto preparando un regalo per Mia»

Il 32enne velocista di Fontanafredda correrà con la transalpina Cofidis «Il 2021? Mi è mancata una tappa alla corsa rosa, voglio rimediare»

Massimo Pighin
2 minuti di lettura

l’intervista

Massimo Pighin

L’abbraccio della “sua” gente al Giro d'Italia in Friuli è l’immagine simbolo del 2021 sportivo di Davide Cimolai, ma la fotografia che non smetterà di scaldargli il cuore è quella di sua figlia, nata poco dopo la fine della corsa rosa. Un anno che non dimenticherà, il velocista di Fontanafredda, il cui sguardo è però già proiettato al presente: una nuova squadra, la francese Cofidis, e un sogno: essere protagonista ai Mondiali e agli Europei. Intanto lavora a Calpe (Spagna) per farsi trovare pronto al primo appuntamento dell'anno, il Saudi Tour in Arabia Saudita (1-5 febbraio).

È stato un anno denso di emozioni: qual è l'immagine simbolo del suo 2021 sportivo?

«Sicuramente il Giro d’Italia, dove la “mia” gente mi ha abbracciato in maniera straordinaria. Non mi era mai capitato che passasse così vicino a casa, non mi aspettavo tante persone, tutte per me, sulla salita del Castello di Caneva e alla partenza di tappa di Sacile».

Sulla salita di Caneva, poi, si è andato oltre il ciclismo.

«Sì, l'abbraccio con la mia compagna incinta è stata una sensazione che non scorderò».

Infatti è facile dire che l’emozione più grande del 2021 è arrivata fuori dalle corse.

«Senza ombra di dubbio. Se avessi perso la nascita di mia figlia Mia non avrei capito tante cose: ora nutro ancora più rispetto per le donne, in particolare per la mia compagna, per il modo in cui si è comportata durante il parto. È stato straordinario».

Diventare padre l’ha cambiata?

«Siamo fortunati, la bimba è brava, ci fa dormire abbastanza. Quando diventi padre maturi su tante cose, anche su quelle a cui non avresti mai pensato».

Tornando al ciclismo, non è arrivata la vittoria, ma cinque top ten – fra cui tre podi - al Giro e il secondo posto nella classifica a punti: soddisfatto?

«Direi di sì, non ero partito per fare classifica nella maglia ciclamino. Rispetto alle volate, quando ti batte gente come Ewan, Sagan e Gaviria c’è poco da fare: sono campioni. Il rammarico più grande è per il primo podio: ero riuscito a vincere la volata di gruppo, ma la corsa l’aveva già vinta Van der Hoorn... Peccato, abbiamo un po’ dormito dietro, se avessi avuto qualche aiuto dalla squadra me la sarei potuta giocare».

A proposito di squadra, è passato alla Cofidis. Quali sono i suoi obiettivi?

«Inizio ogni stagione con la voglia di farla diventare la migliore della mia carriera. È da agosto che non corro, nelle prime gare farò un po’ di fatica. Parteciperò alla Milano-Sanremo, alla Tirreno-Adriatico e al Giro d’Italia».

È stato salutato con affetto dal suo vecchio team, l'Israel Start-Up Nation.

«Vuol dire che qualcosa di buono ho lasciato. Per il primo anno, il 2019, posso solo ringraziarli: è stata la stagione migliore nonostante fossimo una Professional. Il 2020 è stato caratterizzato dal Covid, e poi non eravamo pronti per fare il salto qualità nel World Tour: sono mancate tante cose. Il 2021 era iniziato male a causa della cancellazione di alcune corse in Spagna, così non ho potuto affinare la preparazione».

Qual è lo stato di salute del ciclismo italiano?

«Ci manca il post Nibali, ma a livello di pista, cronometro, volate, corse di un giorno siamo competitivi. È ovvio, la gente vuole il “nuovo” Nibali perché un corridore che vince i grandi giri viene esaltato di più. Mi è dispiaciuto per Aru, poteva essere l'uomo che tanti cercano. Ciccone? È difficile ripetere quello che ha fatto Nibali: può star simpatico o no, ma pochi al mondo hanno vinto quanto lui».

E di quello friulano?

«Abbiamo quel "cavallone pazzo" di Jonathan Milan che ci fa ben sperare, è un bel talento».

La maglia della nazionale per lei è sempre stata speciale.

«Dopo il Giro vorrei concentrarmi per andare agli Europei e ai Mondiali. I percorsi sono adatti a me. Ho corso col nuovo ct Daniele Bennati alla Liquigas, è preparato, abbiamo un buon rapporto». —





I commenti dei lettori