Pordenone-Benevento, lo scambio è fatto

Di Serio e Vokic in Friuli, Petriccione e il suo ingaggio pesante dai sanniti. Nell’ampio restyling ora tocca a Folorunsho 

PORDENONE. Giuseppe Di Serio sarà a disposizione di Bruno Tedino tra qualche giorno. Ieri, però, alla ripresa degli allenamenti, c’era Dejan Vokic mentre Jacopo Petriccione aveva già lasciato il De Marchi.

Manca solo l’ufficialità, dunque, allo scambio di prestiti tra il Pordenone e il Benevento che vede arrivare in Friuli l’attaccante trentino (classe 2001) e il centrocampista sloveno (‘96) e dirigersi verso i sanniti il regista di Gradisca d’Isonzo (’95, dopo essere rientrato alla base a Crotone, da dov’era giunto a titolo temporaneo).

Si apre così una settimana calda di mercato per i ramarri, impegnati ad allestire una squadra che possa giocarsi la salvezza in serie B nel girone di ritorno che comincia sabato.

Le prime operazioni sono state quelle legate agli ingaggi di Gavazzi (’86), Dalle Mura (’02), Lovisa (’01) e Iacoponi (’02), con i primi tre che hanno già debuttato col Lecce. A breve arriverà il nero su bianco per la coppia di calciatori provenienti dai sanniti: Di Serio ha i ramarri nel destino visto che con loro ha debuttato in serie B nel febbraio 2020 e sempre a loro ha segnato lo scorso novembre il gol-vittoria nel match terminato 2-1.

Vokic si è allenato ieri con il gruppo e ha subito destato una buona impressione. Può giocare da mezzala ma anche come esterno d’attacco nel 4-2-3-1 e nel 4-3-3. È un calciatore che ha ottime qualità tecniche ma non è mai riuscito a esplodere.

A Pordenone potrebbe trovare le condizioni per esprimere le sue doti. Le prossime ore per i ramarri saranno importanti sul fronte uscite.

Già ceduti Falasco (’93) e Tsadjout (’99) all’Ascoli, girato in prestito Chrzanowski (’99) al Wisla Plock e trovata sistemazione a Petriccione (’95), adesso bisogna aspettare che si sblocchi la trattativa legata a Folorunsho (’98): il calciatore vuole il Pisa, ma sono Cremonese e Frosinone ad aver presentato l’offerta che soddisfa sia il Napoli (proprietaria del suo cartellino) sia il Pordenone (club in cui doveva rimanere in prestito sino a fine stagione).

Una volta risolta la questione, vanno poi portati avanti gli affari legati a Misuraca (’90), Camporese (’91), Kupisz (’90) e Ciciretti (’93). Quest’ultimo ha avuto un’offerta dalla serie A romena, ma non è convinto ad accettarla. Su Kupisz c’è il Foggia, tuttavia il giocatore non intende al momento scendere in serie C. Mensah (’91) è invece sul taccuino di tantissime squadre di Lega Pro però, a oggi, il Pordenone non se ne vuole privare se non di fronte a una buona offerta.

È approdato in Lega Pro invece il difensore friulano ex Manzanese Federico Bevilacqua (’01): dal Frosinone è stato ceduto in prestito alla Carrarese di Totò Di Natale (sino a fine campionato). 


 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Azovstal: l'"ultima sigaretta" del soldato fra le bombe è il simbolo della fine della battaglia

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi