Il Pordenone incassa: il baby attaccante Okoro si trasferisce al Torino

Alvin Obinna Okoro ha esordito in B con il Benevento © Foto Petrussi

Il nigeriano classe 2005, più giovane esordiente nell’ultima serie B, approda al vivaio granata

PORDENONE. Un altro giovane del Pordenone sta per approdare in un grande club. Il protagonista è Alvin Obinna Okoro, nigeriano classe 2005: l’attaccante esterno è destinato al vivaio Torino.

La notizia assumerà i crismi dell’ufficialità tra poche ore. Si tratta di un’importante operazione in uscita, che porterà ai ramarri liquidità utile e che darà al ragazzo l’opportunità di misurarsi in un settore giovanile di alto livello. I granata si sono accorti di lui per il rendimento tenuto tra gli Under 17, in cui in 23 match disputati ha realizzato 13 gol. Ma non solo: ha balzato all’occhio il fatto che Okoro fosse stato il più giovane debuttante del precedente torneo di serie B. Il ragazzo ha esordito in prima squadra nel match contro il Benevento del 18 aprile, quando aveva poco più di 17 anni (compiuti il 26 marzo). Nel suo curriculum anche due incontri giocati con la Primavera, in cui ha fatto in tempo a segnare un gol.

Per la società del presidente Mauro Lovisa la soddisfazione di lanciare un calciatore talentuoso in un vivaio di prim’ordine, in cui peraltro sta per approdare anche un dirigente dei neroverdi, Michele Di Bari, segretario generale che all’ombra della Mole ricoprirà la funzione di segretario del settore giovanile.

Si può dire che il Pordenone, nonostante la retrocessione in serie C, anche l’anno scorso è stato in grado di valorizzare alcuni suoi tesserati. Con il Torino, peraltro, il club friulano vanta un ottimo rapporto. Già lo scorso luglio, dalla società neroverde a quella piemontese era approdato Giacomo Zanotel, attaccante classe 2004 che si era messo in luce dall’Under 14 sino alla Primavera 2. E sempre nell’estate del 2021 si era registrata anche un’operazione in senso inverso, con il centrocampista Mihael Onisa e il jolly Jean Freddi Greco a passare dai granata al De Marchi.

Non va dimenticata, inoltre, la stima che il direttore dell’area tecnica dei ramarri, Matteo Lovisa, nutre per Davide Vagnati, suo alter ego al Toro (come dichiarato in una recente intervista al Messaggero Veneto).

Per quanto riguarda Okoro, al Pordenone nella precedente annata agonista è stato allenato da Simone Motta, udinese doc e grande ex bomber di Teramo e Novara (che a breve sarà nominato mister della Primavera dei ramarri). Proprio alla Primavera dei granata andrà il suo allievo, che sarà guidato nella prossima stagione da Giuseppe Scurto. Quest’ultimo, ex tecnico dell’Under 18 della Roma, sostituirà Federico Coppitelli, noto per aver guidato in passato – sempre nel vivaio dei piemontesi – giocatori del Pordenone come Matteo Rossetti, centrocampista, attualmente in forza al Teramo e Karlo Butic, attaccante

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Giordania, cede la fune e un serbatoio di cloro cade sulla nave: la nuvola tossica uccide 10 persone

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi