In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
calcio

L’Udinese si prepara alla “prova del diavolo”

A metà del guado tra il successo sofferto di sabato in Coppa Italia contro un’avversaria di serie C, e il debutto da brividi che l’attende sabato in campionato a San Siro col Milan, la Zebretta appare tutto fuorché una squadra fatta

Stefano Martorano
2 minuti di lettura

 UDINE. «Ci rpresenteremo alla prima partita con un’idea molto più chiara». Prendiamo pure spunto dal pensiero critico di Gerard Deulofeu, perché quella chiarezza a cui rimanda il diez catalano, nel suo ultimo post su Instagram, rappresenta al meglio lo stato dell’arte dell’Udinese.

A metà del guado tra il successo sofferto di sabato in Coppa Italia contro un’avversaria di serie C, e il debutto da brividi che l’attende sabato in campionato a San Siro col Milan, la Zebretta appare tutto fuorché una squadra fatta, anzi pronta alla “prova del Diavolo”.

Passi pure per il mercato che ha già portato via Molina, deluso Deulofeu e Walace e che metterà alla prova anche un Udogie che presto sarà ricoperto di soldi dal Tottenham, e passi anche per gli infortuni – l’assenza di Beto su tutti –, ma non si può dire che l’Udinese abbia convinto finora.

Non lo si può dire perché la squadra è ancora molto squilibrata. La Feralpisalò ha bucato le linee in verticale, così come aveva fatto anche nell’occasione del gol annullato, infilandosi nel solco centrale aperto e battuto più volte da Chelsea e Bayer Leverkusen, che di gol ne hanno più sbagliati, a più riprese, che segnati.

D’accordo, resta sempre l’attenuante della fase di preparazione, ma l’Udinese ha subito 15 gol in precampionato, concedendo almeno il doppio delle occasioni che hanno permesso a Silvestri e Padelli di esaltarsi.

È un dato che non può passare sotto traccia per Andrea Sottil, che ha parlato di crescita e di miglioramenti in vista, a patto però che il discorso lo riguardi in prima persona perché è sua la valutazione sulle caratteristiche dei giocatori e se il tecnico chiede un’aggressione alta con la linea difensiva, poi deve anche avere la certezza che i giocatori non vadano in eccessiva difficoltà.

A Jaka Bijol è venuto il mal di testa col Chelsea, e anche con la Feralpi non è sembrato quel “mostro” che era Pablo Marì nei recuperi.

Nulla da dire, invece, sul lavoro di impostazione palla al piede, figlio del suo retaggio da mediano. Stesso discorso per Adam Masina, messo in crisi se portato all’aggressione alta con sguscianti esterni poi da rincorrere in caso di mancato anticipo, e Nehuen Perez che lontano dall’area non va per il sottile, come fa spesso Becao.

Nulla di male, a parte il rischio di incorrere in facili ammonizioni. Il calcio in verticale di Sottil si dovrebbe basare molto anche sul recupero palla, che invece è il tasto dolente perché se la difesa è andata spesso in difficoltà, è proprio perché né Walace, né Jajalo e né Lovric sono dei fulmini, col rischio che Makengo si sobbarchi di lavoro extra. Aggressione che potrebbe nascere ancora più alta, a patto che le due punte pressino.

E qui Deulofeu e Isaac Success non si sono dimostrate così generose, forse anche per il caldo. A occhio, gli equilibri potrebbero arrivare anche dalla capacità degli esterni, là dove Molina e Udogie partivano alti con Cioffi al timone. Soppy e Ebosse, o Ebosele, li abbiamo sempre trovati molto bassi,”alla Gotti” e se il campo si allunga per loro, allora è facile che nel 3-5-2 si allunghi per tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori