In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
serie c

Pordenone, un derby per volare

Al Teghil col Padova è supersfida al vertice. Manca il pilastro Ajeti, Di Carlo: «Organizzati e aggressivi»

Pierantonio Stella
1 minuto di lettura

Si può parlare di sfida promozione dopo appena quattro giornate di campionato? In astratto forse no, ma se le protagoniste si chiamano Pordenone e Padova, che già godevano dei pronostici della vigilia e ora occupano rispettivamente primo e secondo posto, allora il dubbio che oggi al Teghil sia già in palio una fetta di serie B è concreto. Del resto, in un torneo che si annuncia avvincente e incerto, potrebbero essere proprio gli scontri diretti a fare la differenza. E quello di oggi lo è a tutti gli effetti.

Di fronte, come detto, due delle annunciate protagoniste della corsa al vertice, che sinora stanno rispettando le attese. Tre vittorie in 4 gare per entrambe. La differenza, racchiusa in quel punticino di vantaggio dei neroverdi, la sta facendo il fatto che il Pordenone non ha ancora perso, e nell’unica gara in cui non è riuscito a prevalere (in casa con la Juventus Next Gen) ha comunque conquistato un pari, mentre i biancoscudati sono incappati in un inatteso ko all’esordio a Vercelli. Da lì in poi, tre successi consecutivi per la squadra allenata dall’ex vice di Gasperini al Genoa e all’Inter, Bruno Caneo, che la scorsa stagione è stato l’artefice della sorpresa Turris nel girone C.

Dall’esperienza in terra campana il tecnico patavino sembra aver esportato il gioco sbarazzino, votato allo spettacolo e ai gol: già 7 quelli messi a segno dal Padova, in cui spicca la vena realizzativa dell’ex Campobasso, Micheal Liguori, autore di 3 reti. Sarà lui uno dei principali spauracchi per la difesa neroverde, nell’occasione priva del perno Ajeti, che ha risposto alla chiamata della nazionale albanese.

«Non pensiamo agli assenti – rassicura il tecnico neroverde, Domenico Di Carlo –, bensì a giocare da squadra, come sappiamo fare, puntando su organizzazione e aggressività. Si affronteranno due formazioni che vogliono conquistare il risultato attraverso il gioco, vincerà chi sbaglierà meno. Loro corrono molto, noi dovremo fare altrettanto».

Una spinta in più a farlo potrebbe arrivare dal pubblico. Sono attesi circa duemila spettatori oggi al Teghil per questo derby triveneto con vista primato: «La cornice renderà ancora più affascinante la sfida», commenta Di Carlo, che aggiunge un ulteriore motivo per esserci: «Con il Padova una di quelle partite che non finiscono mai» . Comincerà, invece, con tre ore di anticipo (alle 14.30 e non alle 17.30) la gara tra Renate e Pordenone di domenica 2 ottobre.

I commenti dei lettori