In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Calcio serie A

Udinese a Verona per restare nei quartieri alti della classifica

Pietro Oleotto
1 minuto di lettura
ANSA (ansa)

Hanno vinto tutte lassù. Vasco Rossi canterebbe: “Odio il lunedì”. L’Udinese per l’occasione potrebbe unirsi al coro, visto che lunedì 3 ottobre giocherà allo stadio Bentegodi di Verona sapendo che una vittoria le permetterebbe di restare nella scia delle due capolista, Atalanta e Napoli, ma – se permettete – questo piano di volo è decisamente un terreno inesplorato per una squadra che è stata capace di issarsi al vertice a suon di risultati (cinque successi nelle ultime cinque giornate), ma che ora deve pure dimostrare di reggere la pressione, di rispondere colpo su colpo alle avversarie che stanno nella parte sinistra della classifica e l’hanno per adesso superata, appaiata, avvicinata.

I fattori

Insomma, questa è più di una semplice partita per l’Udinese. È un esame. Di tutto altro significato rispetto a quelli sostenuti negli ultimi anni – per carità – quando nelle ultime giornate l’Udinese si trovava magari sul bordo del precipizio che ti porta in B, con una salvezza ancora da conquistare prima degli ultimissimi minuti della stagione, ma comunque un esame per capire se la partenza sprint sulle ali dell’entusiasmo non è solo un fuoco di paglia, o meglio, un caso, non tanto per le prestazioni sciorinate dai bianconeri dal punto di vista strettamente tecnico-tattico (indubbiamente da applausi per piglio e proposta di gioco), ma per le condizioni favorevoli nelle quali ha saputo raccogliere 16 punti sui 21 disponibili.

Senza pressioni particolari, in special modo dopo aver collezionato 7 punti tra Milan, Salernitana, Monza e Fiorentina. Lì, in quel momento, l’Udinese ha potuto mettere in campo anche la propria leggerezza, oltre che il fisico e il talento, doti che vengono riconosciute da tutti ormai nel mondo della serie A. Ora a queste bisognerà aggiungere la capacità di giocare sotto pressione per fare un salto di qualità.

Le scelte

A livello di formazione Andrea Sottil sembra voler davvero riproporre gli “equilibri” che hanno pagato nell’appuntamento che ha preceduto la sosta di campionato, contro l’Inter, proponendo in particolare quel Lovric che, giocando da mezzala nel centrocampo a cinque è in grado anche di riposizionarsi a seconda dei movimenti di Pereyra, esterno destro che ha “licenza di uccidere”, alla James Bond.

Può cioè giocare spostandosi più in avanti sulla fascia per aggiugersi davvero agli attaccanti, per l’occasione Beto e Deulofeu, al calcio d’inizio. Lovric può coprire le spalle a Pereyra, può spostarsi al centro se l’altro esterno, Udogie, viene rimodulato terzino sinistro di una difesa composta da Becao, Bijol e Nehuen Perez. Sottil lo chiama «3-5-2 sporco».

Sporco come potrebbe essere il gioco questa sera. Può starci: conterà terribilmente il risultato, anche in casa Hellas. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori