In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
calcio serie c

Stefani: «Il Pordenone è più forte del 2019, può tornare subito in B»

Parla l’ex capitano, a pochi giorni da un match molto particolare per lui. A Piacenza giocò la sua unica gara in A col Milan e debuttò in neroverde

alberto bertolotto
2 minuti di lettura

Al Garilli, il 24 maggio 2003, debuttò in serie A con la maglia del Milan. Fu la sua unica presenza nel massimo campionato.

Dodici anni e mezzo più tardi, il 6 settembre 2015, nello stesso stadio esordì con i neroverdi in serie C. Non risulterà indifferente a Mirko Stefani la partita di sabato del Pordenone, atteso a Piacenza in un impianto a cui l’ex capitano dei ramarri è rimasto legato.

L’ex difensore, classe 1984, è ora concentrato sul suo ruolo di tecnico dell’under 17 del club friulano, ma segue le vicende della capolista del girone A di Lega Pro: «È una squadra più forte di quella della promozione del 2019», assicura.

Stefani, torniamo a quel pomeriggio di quasi vent’anni fa. Avversario il Piacenza di Pippo Cristante.

«Il giorno prima della gara mi avevano comunicato che avrei giocato. Non ricordo neppure bene le emozioni che provai, ma ho sempre in testa il fatto che in tribuna c’erano i miei genitori e i parenti. Pochi giorni dopo il Milan vinse la Champions League».

Nel 2015, invece, il debutto col Pordenone in Lega Pro. Quella volta, di fronte, c’era la Pro Piacenza.

«A volte penso a ciò che successe a fine gara. Pareggiammo 1-1 dopo una buona prestazione, tanto che in spogliatoio si avvertiva serenità e fiducia. Alex Pederzoli, che segnò il gol del momentaneo vantaggio su punizione, rientrò tra gli ultimi. Era arrabbiato e disse che si trattava di un match da vincere, che non dovevamo essere contenti. Fu un momento importante: ci trasmise la sua mentalità da vincente».

Il Pordenone affronto quell’incontro da club ripescato in C. A più di sette anni di distanza da quella gara, i neroverdi tornano al Garilli da capolista e con la sensazione che la Lega Pro stia stretta...

«È la testimonianza della strada percorsa in questo lungo periodo. Nonostante la delusione patita la scorsa stagione, la società è ripartita e, assieme allo staff tecnico, è riuscita a ricreare grande entusiasmo attorno a lei. Non è poco. Sulla squadra penso che in questo momento, in cui solitamente i valori cominciano a uscire, lei c’è. I segnali sono positivi, i presupposti per arrivare in alto ci sono»

Analogie con il “suo” Pordenone, capace di salire in B nel 2019, ne vede?

«La compattezza è la stessa, Ma questa è una squadra più forte: aveva solo bisogno di trovare conferme e nelle ultime gare le sta trovando».

Cosa pensa di Dubickas, che sabato sarà ex di turno, capace di tre gol con Pergolettese e Lecco?

«Mi colpiscono le sue potenzialità. È un attaccante che ancora non si sa dove possa arrivare. Pordenone può essere la tappa giusta nel suo percorso di crescita. Si è fatto trovare pronto in un periodo in cui c’era bisogno di lui».

E Ajeti? Da ex difensore seguirà il centrale albanese con attenzione.

«Ha sempre il controllo della situazione. È lucido e trasmette serenità ai compagni. Quelle di cui dispone sono qualità importanti».

Stefani, con la sua under 17 sta andando alla grande. È primo in classifica.

«Ma al di là dei risultati mi fa piacere veder crescere i ragazzi e sono felice di andare al campo con gioia. Questo nuovo lavoro mi piace. Aggiungerei un aspetto importante legato al vivaio: tutti i ragazzi sono legati e vicini alla prima squadra. Uno spirito di appartenenza che sentivo da giocatore e che ora noto ulteriormente nel mio nuovo ruolo».

I commenti dei lettori