In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
il percorso

Giro d’Italia 2023, l’ultima ricognizione della salita sul Lussari prima delle nevicate invernali

ANTONIO SIMEOLI
2 minuti di lettura

Bepi Bazzana, lo stretto collaboratore di patron Cainero, aveva messo tutti in guardia: serviva il sopralluogo di un motociclista con i fiocchi per chiudere il cerchio sui preparativi della penultima tappa del Giro d’Italia 2023, la Tarvisio Monte Lussari che si correrà il 27 maggio.

Detto fatto, al santuario dalla strada che sale dalla Valsaisera e che sarà teatro degli ultimi 8 km della tappa, ieri è salito in moto il quattro volte re della Parigi-Dakar Edy Orioli.

L’imprenditore-motociclista ha percorso i km ormai completamente risistemati con la sua enduro e ha simulato nei tratti più duri quel che accadrà il pomeriggio di quel giorno di fine primavera.

Con i ciclisti impegnati a salire in tre manche, proprio per consentire alle moto che li accompagneranno di scendere alla fine di ogni prova e poi risalire al seguito di altri ciclisti, l’incognita più grande sarà la velocità modesta con cui dovranno salire le moto. Frizioni a rischio, dunque, secondo il mito della Dakar. Serviranno mezzi molto affidabili nonché motociclisti molto esperti per evitare guai.

Un guasto a una moto potrebbe mandare in tilt il regolare svolgimento della frazione.

«Ecco perché – spiega Andrea Cainero, che in attesa del ritorno in forma di papà Enzo sta coordinando la macchina organizzativa del Comitato locale – sarà importante il vertice di lunedì a Tarvisio con il direttore del Giro Mauro Vegni e quello di corsa Stefano Allocchio. Speriamo di riuscire a ridurre il numero di moto necessarie per accompagnare i ciclisti, forse ne basteranno meno di cento. Sicuramente serviranno piloti esperti anche perché i mezzi che seguiranno i corridori dell’ultima manche, dovranno trasportare il meccanico con una bici in spalla e la difficoltà di guida aumenteranno Contiamo di avere nella squadra di piloti anche Orioli».

Vi immaginate il re delle Dakar che scorta la maglia rosa?  Insomma, non resta che sioliare la macchina organizzativa. Con i vertici del Giro, il Comitato tappa, la giunta comunale di Tarvisio lunedì ci saranno anche i rappresentanti di Promoturismo, Protezione civile e FvgStrade per la Regione, col presidente Massimiliano Fedriga che invierà anche uno dei suoi assessori in Valcanale.

L’obiettivo è quello di rinsaldare i rapporti dopo la beffa dell’arrivo del Giro perso da Trieste a vantaggio di Roma e rafforzare la collaborazione per portare altre tappe sulle nostre strade. Attenzione poi, il re del deserto Edy Orioli ieri, oltre a mettere in guardia sulle problematiche tecniche, salendo in moto ha potuto constatare come i lavori di sistemazione della strada sugli otto km, la metà dei quali con pendenze “tipo Zoncolan”, siano ormai stati completati. Insomma, operazione compiuta, prima dell’arrivo della neve, attesa a giorni sul Lussari.

Era questo il cruccio maggiore di Enzo Cainero, finire i lavori prima dell’inverno e poi, in primavera, procedere agli ultimi dettagli. Il patron, in ripresa dopo il malore che l’ha colpito a inizio ottobre, viene costantemente informato. E le buone notizie dal Lussari sembrano fargli un gran bene.

I commenti dei lettori