In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
l’amichevole

L’Udinese si toglie la ruggine di dosso: pareggio con il Tabor

Prima amichevole contro una squadra della serie A slovena. Tanti assenti e il gol di Jajalo, nella ripresa gioca la Primavera

Stefano Martorano
2 minuti di lettura

Come un'automobile rimasta in garage col serbatoio mezzo vuoto e non utilizzata da tempo, sabato l’Udinese si è rimessa faticosamente in moto a distanza di 21 giorni dall’ultima uscita al Maradona di Napoli.

Risultato? Un pareggio ottenuto in rimonta nel test giocato a porte chiuse allo stadio Friuli contro l’ultima forza della Prva Liga, la serie A slovena: ritmi bassi, e tutta una serie di difficoltà più che prevedibili, perché logica vuole che una squadra a cui è stato spezzato il ritmo possa ripresentarsi compassata, specie poi se privata di quasi tutti i suoi big.

Senza i cinque lungodegenti Rodrigo Becao, Gerad Deulofeu, Bram Nuytinck, Destiny Udogie e Jean Vcitor Makengo, che Sottil garantisce comunque disponibili per la ripresa del campionato il 4 gennaio al Friuli con l’Empoli, e senza Jaka Bijol, Sandi Lovric, Lazar Samardzic e Ilija Nestorovski, gli “alfieri nazionali” che sono andati a giocare le amichevoli che hanno preceduto il Mondiale dopo Napoli, non poteva certo essere la vera Udinese quella presentatasi ieri al Tabor, “graziato” anche dall’assenza del “Tucu” Pereyra, lasciato a riposo.

Tuttavia, l’obiettivo di giornata era proprio rimettersi in moto con una partita, anche perché tra sei giorni ci saranno gli inglesi del West Ham sotto l’arco dei Rizzi e il livello si alzerà, così come le richieste di un Sottil che ieri ha chiuso più di un occhio, dicendosi alla fine comunque soddisfatto.

Tuttavia, Beto è apparso ancora molto lontano dalla migliore condizione, sfiorando un solo gol in 45 minuti, anche se il suo partner d’attacco Isaac Success lo ha cercato e servito spesso, sfiorando a sua volta la rete con una bella girata di sinistro.

Su entrambi ci ha messo una pezza l’ex Jan Koprivec, il portiere apparso felino come ai vecchi tempi in bianconero, e battuto solo dall’incursione sotto misura con cui Mato Jajalo ha riequilibrato il punteggio al 16’, servito da Success, dopo che al 10’ Ndzengue non aveva sbagliato a tu per tu con Silvestri, agevolato anche da un’inguardabile movimento d’assieme della linea difensiva, trafitta in verticale.

Tutto è successo nel primo tempo, frazione in cui Sottil ha replicato al commissario tecnico azzurro Roberto Mancini lanciando Simone Pafundi titolare come interno destro nel 3-5-2, libero di creare.

Il 10 sulle schiena non ha appesantito il ragazzo a cui la palla non scotta mai tra i piedi. I problemi, semmai, cominciano in certi contrasti in cui ancora non tiene botta.

Nessun problema, a 16 anni il tempo lavorerà per lui così come per Leonardo Buta, il ventenne laterale sinistro portoghese tornato dopo la frattura alla tibia rimediata a luglio.

L’esterno mancino è entrato nella ripresa con l’Udinese infarcita di ragazzi della Primavera e ha fatto da dirimpettaio a Festy Ebosele che sulla destra ha palesato ancora delle difficoltà tattiche a livello individuale.

I commenti dei lettori