In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Basket serie A2

La Gesteco fa esultare anche Chiacig: «Quello di Cividale è un cammino da applausi»

«Non è semplice vincere al PalaDozza, il pubblico della Fortitudo si fa sentire»

Simone Narduzzi
2 minuti di lettura

L’esultanza dei giocatori della Gesteco dopo la vittoria sul campo della Fortitudo (foto Petrussi)

 

CIVIDALE. Ghiaccio nelle vene: così la Gesteco Cividale ha resistito al calore della Fossa. Del PalaDozza: impianto che, domenica, le Eagles sono riuscite a espugnare. Palazzo che lui, Roberto Chiacig, conosce bene, avendolo vissuto in prima persona, da giocatore, anche in veste di avversario.

Cividalese, ex Fortitudo e Virtus Bologna, “Ghiaccio” ha piacevolmente accolto il successo con cui i suoi concittadini sono rientrati in Friuli. Senza nemmeno troppo stupore.

Ha avuto modo di guardare la partita in diretta?

«Purtroppo stavo giocando anch’io, ma già in serata, a gara conclusa, sono venuto a conoscenza del risultato. Di base Cividale veniva da una striscia positiva di tre vittorie, dopo altrettante sconfitte arrivate in modo piuttosto rocambolesco. Senza quegli stop, a oggi la squadra sarebbe ancora più in alto in classifica».

Il quinto posto, secondo lei, potrebbe star loro stretto?

«La loro attuale posizione è già molto positiva, non fosse perché parliamo di una squadra esordiente in A2. Finora il cammino di Cividale è da applausi. Il rischio di trovarsi fra le prime tre, come detto, c’era, ma l’impatto con una nuova categoria non è mai facile, stanno facendo davvero benissimo. Coach Pillastrini sta facendo un lavoro più che egregio».

Torniamo alla sfida di domenica. Al PalaDozza lei ci ha giocato parecchio: quant’è difficile uscirne indenni?

«Da veterano, avendo dei trascorsi sia sponda Effe che sponda Virtus, posso dire che giocare al PalaDozza è un’esperienza bellissima. Lo era quando le due formazioni militavano entrambe in A, ma son sicuro lo sia anche adesso. I tifosi della Fortitudo ci sono sempre, nel bene e nel male. Sono un pubblico che ti fa sentire la sua presenza durante tutto l’incontro. Da avversario, non è facile far fronte anche a loro, perché sono una tifoseria che ti mette in soggezione. Ma per un giocatore comunque è bello, tutti dovrebbero avere la possibilità di giocare in palcoscenici del genere».

Nulla però a che vedere coi derby che ha potuto disputare in Grecia.

«Quand’ero all’AEK, ai derby col Panathinaikos c’erano 20mila persone, in effetti. Lì ti arrivavano le famose dracme dagli spalti. Sono esperienze che ti formano. Ma sebbene in Italia i palazzetti così capienti siano pochi, nel piccolo ritengo che anche giocare davanti a quattro o cinquemila persone sia un’esperienza importante».

Che effetto le fa vedere la sua Cividale lassù?

«Mi fa piacere, chiaramente. Anni fa sarebbe stato impensabile anche solo avere una squadra di livello a Cividale. Ora invece c’è questa realtà, una realtà che si sta comportando benissimo. Contro Bologna sono stati bravi: spero che continuino a vivere emozioni come quelle provate domenica, se lo meritano. La vittoria sulla Fortitudo, poi, è arrivata dopo il successo di fronte a Pistoia, squadra costruita per vincere».

E in entrambe le sfide lo Usa Clarke, acciaccato, è dovuto restare ai box.

«La sua assenza, secondo me, contava relativamente. Perché quando una formazione ha equilibrio, gioca bene assieme, con una difesa efficace, quando i suoi elementi riescono a giocare l’uno per l’altro puntando verso lo stesso obiettivo, le assenze si sentono meno. Se poi perdi, lo fai ma con uno scarto risicato. Quello di coach Pillastrini è un gruppo con ragazzi più o meno blasonati che hanno voglia di giocare, di far capire che possono dire la loro contro chiunque». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori