In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Basket serie A2

Personalità e leadership: super Gentile ha già stregato l’Apu

Nell’overtime tutti suoi gli otto punti con cui Udine ha battuto Rimini, ha sorpreso l’empatia con compagni e staff

Giuseppe Pisano
2 minuti di lettura

Numeri da applausi per Alessandro Gentile nella partita con Rimini: 30 di valutazione, 8 su 15 al tiro da 2 e 13 rimbalzi (foto Petrussi / Pregnolato)

 

UDINE. Il salvatore della patria in casa Apu Old Wild West si chiama Alessandro Gentile. Nel momento più delicato della gara casalinga con Rimini, l’ala casertana ha tirato fuori dai guai la squadra bianconera segnando tutti gli otto punti udinesi nell’overtime.

Un successo soffertissimo e due punti che sono una boccata d’ossigeno in vista della volata che attende la squadra di Finetti da qui al termine della prima fase.

LEADERSHIP

Che “Ale Gent” sia un giocatore dalla spiccata personalità era cosa ben nota a tutti. Che potesse essere un uomo squadra, dal punto di vista dell’empatia nei confronti dei compagni, è invece una notizia. Già dal suo linguaggio del corpo si intuisce che il figlio d’arte si sia calato perfettamente nella nuova avventura udinese.

In partita sin dalla palla a due, Gentile è sempre uno dei primi a battere un cinque al compagno che realizza un canestro oppure a rincuorarlo se commette un errore.

Domenica si è preso sotto braccio anche Mattia Palumbo dopo il battibecco che ha visto coinvolti il play romano e coach Carlo Finetti.

A proposito del tecnico toscano: domenica scorsa, in occasione dell’infruttuosa trasferta di Cento, pare che Gentile lo abbia avvicinato a fine gara per dirgli «stai tranquillo, la squadra sta crescendo».

NUMERI

Passiamo in rassegna le cifre di Gentile partendo da un dato fornito da lui stesso nei giorni scorsi in occasione della presentazione ufficiale: «Mi sento al 60% della condizione fisica».

C’è da credergli, se si pensa che al momento dell’ingaggio da parte dell’Apu era stato prospettato un periodo di preparazione atletica per farlo esordire a metà gennaio. L’ex Olimpia Milano, invece, è stato lanciato subito sul parquet (8 minuti in Coppa Italia contro Cantù, addirittura 27 la domenica successiva a San Severo) e sta entrando in condizione giocando e allenandosi in gruppo.

Nelle quattro partite di campionato disputate ha giocato in media 29,2 minuti per un fatturato di 12.7 punti, 7.7 rimbalzi, 4.2 assist e 15.7 di valutazione.

MATURAZIONE

In molti ricordano un Alessandro Gentile difficile da gestire dal punto di vista caratteriale, una sorta di spacca-spogliatoi. Il primo mese di Apu sembra dirci che il giocatore casertano abbia limato qualche spigolo, che sia più maturo come uomo.

Un passaggio importante è stato il volo da quattro metri la scorsa estate a Formentera, con la corsa in ospedale e la frattura a una vertebra che l’ha costretto a diversi mesi di stop. Vedere la morte in faccia ti cambia la vita, come ha ammesso lui stesso: «Un episodio del genere aiuta a crescere – ha affermato il numero 5 bianconero – e riordinare le priorità della propria vita. Essere ancora qui, in grado di camminare e giocare a basket è una grande vittoria per me».

Un altro passo importante nella maturazione del Gentile uomo (e di conseguenza anche giocatore) è l’imminente paternità. Aspettare un figlio è un’altra di quelle cosa che ti fanno riflettere e considerare le priorità della vita.

VITA UDINESE

Il primo mese di Gentile a Udine è filato via bene anche fuori dal campo. Lui e la sua compagna, la modella serba Vanja Josic nota per aver ricoperto il ruolo di “Madre natura” in Ciao Darwin 8, hanno scelto di alloggiare in un’abitazione a Tavagnacco. Amano girare il centro storico udinese e frequentare i ristoranti della zona, sempre con il sorriso sulle labbra e la massima disponibilità nei confronti dei numerosi fans.

L’ex giocatore azzurro non si nega mai di fronte alla richiesta di un autografo o di un selfie. Il “ciclone” Gentile col suo carisma ha avuto un impatto importante anche nello spogliatoio del palasport Carnera, dove ha provveduto a installare un altoparlante per la musica, una seconda macchina del caffè e prossimamente persino una lavatrice. In mezzo a tanta tecnologia non può certo mancare la Playstation, a casa e in occasione delle trasferte: “Ale Gent” è un osso duro da battere nelle partite a Fifa.

Proprio come domenica scorsa contro Rimini all’overtime, quando si è ribellato all’idea di un’amara sconfitta dopo aver toccato i 13 punti di vantaggio. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori