In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
la storia

Alla scoperta delle origini del biathlon in Friuli

Trent’anni fa con i primi praticanti il centro di Piani di Luzza. Renè Cattarinussi la stella assoluta prima del ciclone Lisa Vittozzi

francesco mazzolini
2 minuti di lettura
Un’immagine storica del centro biathlon di Forni Avoltri, cuore della specialità in regione 

Le quattro medaglie vinte da Lisa Vittozzi al Mondiale di Oberhof e tutti i successi che la campionessa sappadina ha portato a casa, sono una boccata d’ossigeno per la sua carriera e un contributo importante alla storia regionale del biathlon.

Ne sono consapevoli gli amministratori di Forni Avoltri e Regione, vicini ai successi iridati della Leonessa di Plodn e ora certi che aver investito sul Carnia Arena, lo stadio federale di biathlon che sorge nei piani di Luzza, sia stata una scelta lungimirante.

«Trent’anni fa abbiamo iniziato a costruire un sogno – racconta Manuele Ferrari, amministratore fornese, ex atleta e allenatore, uno dei padri fondatori del Carnia Arena assieme al Triestino Flulvio Sluga, presidente dello Sci Cai Trieste –. Il centro è diventato una dei più grandi orgoglio non solo della Regione, ma dell’intera area alpina veneto-friulana ed attira qui i giovani ad allenarsi e crescere agonisticamente».

Un po’ di storia

L’arrivo del biathlon in Fvg, risale alle fine anni ‘60. Il primo atleta che praticò la disciplina fu il paluzzano Luciano Buliano che gareggiava con le fiamme Gialle di Predazzo e nel 1969 vinse il primo storico titolo di campione italiano.

Tra i pionieri che gli succedettero da ricordare Narciso Romanin di Forni Avoltri, Olivo Antoniacomi di Forni di Sopra, Giordano Baritussio e Gianbattista Silverio di Paluzza. Il biathlon prese piede rapidamente in Friuli, aiutato da un ambiente che molto predisponeva alla pratica di questo sport. Già nel 1973 che la SS Fornese, organizzò a Forni di Sopra i campionati mondiali juniores.

Negli anni ‘80 fu determinante per la crescita della pratica in Regione, la figura del triestino Fabio Albrizzio che all’interno del comitato Fisi aveva la delega del biathlon.

Nacque in quel periodo anche la stirpe di atleti allenati da Giordano Baritussio, primi tra loro Manuele Ferrari che entrò nella squadra nazionale B, Giuseppe Piller di Sappada e Piergiacomo Ferarri di Forni Avoltri

Possiamo definire i ‘90, gli anni d’oro del biathlon in Fvg con Enrico Tach vincitore di vari titoli italiani (tra l’altro il primo allenatore di tiro di Lisa Vittozzi) e il campione Renè Cattarinussi, entrambi allenati dallo stesso Manuele Ferrari.

Oltre che a Forni Avoltri la disciplina veniva praticata a Forni di Sotto, Forni di Sopra, Sappada, Timau, Tarvisio e addirittura sul Piancavallo con la polisportiva Libertas Porcia. Fondamentale per la crescita del movimento, fu l’aiuto dell’Asd Monte Coglians.

«Nella sola Forni allenavo 35-40 ragazzi – ricorda Ferrari, anche assessore all’interno della Comunità di Montagna della Carnia – e ricordo con orgoglio e nostalgia quegli anni. Grazie a questo grosso lavoro è cresciuta una generazione di validi atleti».

Quanti talenti

Con il loro meriti atletici, Giancarlo Rupil, Katia Del Fabbro, Katia Cinzia Del Fabbro, Raffaella Ferloni, Ivan Romanin, Gabriel Del Fabbro, Eugenia Del Fabbro, Guglielmina Carrera e Ingrid Borello, diedero a Forni Avoltri la dimostrazione che ci voleva un centro per allenarsi.

«Dopo il mio impegno – conclude Manuele – ho lasciato il testimone a Maurizio Del Fabbro, tutt’ora responsabile del biathlon Fvg che ha poi creato i presupposti per dar via all’epoca di Mirco Romanin e dei suoi collaboratori. Lui e Lisa Vittozzi, giorno dopo giorno, stanno continuando a scrivere la gloriosa storia del biathlon regionale, un racconto di sacrifici, sport e sogni».

I commenti dei lettori