In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Verso la corsa rosa

Giro d'Italia 2023, ecco la tappa del Lussari nel nome di Enzo Cainero

A Tarvisio folla, commozione e tanti campioni alla presentazione della penultima tappa del Giro. Fedriga: “Il sorriso di Enzo ci guiderà in un evento unico”

Antonio Simeoli
1 minuto di lettura

Si inizia al palasport di Tarvisio con un pugno allo stomaco. O meglio, come sarebbe piaciuto a lui, uno scatto secco in salita. Le immagini di Enzo Cainero che scorrono sui due maxi-schermi. In sottofondo “Imagine” di John Lennon. Sì, aveva immaginato tutto Enzo.

Ma il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, proprio ricordando il patron che non c’è più, guarda avanti nella serata di presentazione della penultima tappa del Giro d’Italia del 27 maggio.

«Ripartiamo da Enzo, il suo sorriso anche nei momenti difficili ci ha dato la possibilità di guardare avanti e ottenere grandi risultati. La trappa del Lussari è straordinaria, è uno dei miei luoghi del cuore perché rappresenta non solo il Fvg, ma quello che dovrebbe essere l’Europa, l’unione dei tre popoli: slavo, germanico e latino.

Il Lussari sarà una tappa che rimarrà nella storia della corsa rosa».

«Ringrazio tutti i volontari della Protezione civile e in chi ha creduto nei sogni Cainero, nel Giro in Friuli: Mauro Vegni», dice. Eccolo il direttore della corsa rosa. Sale sul palco. È emozionato, era legatissimo ad Enzo.

«Il Friuli e il Giro sono legati e lo saranno anche in futuro», dice. Regala la maglia rosa autografata da Jai Hindley, l’ultimo vincitore della corsa, al presidente, ulteriore suggello di un “patto rosa” sull’asse Milano-Friuli.

Fioccano gli applausi mentre il sindaco di Tarvisio, Renzo Zanette ringrazia tutti. «Per la città sarà un evento imperdibile e ci faremo trovare pronti». Poi ricorda le potenzialità enormi della ciclovia Alpe Adria. Ecco il video sulle bellezze della Valcanale.

Musica per le orecchie dell’assessore regionale al turismo Sergio Emidio Bini che ricorda la strategicità dell’evento per il Fvg.

È vero ci sono le elezioni alle porte, la parata di assessori, candidati di ogni genere è significativa, ma la cosa bella della corsa rosa in Friuli e che ci sarebbe stata anche se il 2 aprile fosse una normale domenica d’inizio primavera in regione.

Perché il Giro, portatore di emozioni e notorietà, unisce. Sale sul palco Andrea Cainero, il figlio del patron.

«È con orgoglio che sono qui e ho tante cose da restituire a mio papà», dice. Partono poi i ringraziamenti, le premiazioni agli sportivi locali, su tutti Lara Della Mea, Roberto Cecon e due miti come Gabriella Paruzzi e “el segna sempre lu” Maurizio Ganz.

Poi Gibì Baronchelli fa scaldare i motori parlando del ciclismo eroico, l’assessore regionale alla protezione civile Riccardo Riccardi ricorda gli sforzi fatti per la sistemazione della strada e Paolo Urbani, cui spetterà l’arduo compito di continuare la strada tracciata da Cainero, presenta la frazione con Cainero jr.

Tarvisio-monte Lussari, 10 km in pianura, 8 in salita. L’ultimo sogno di Cainero. Andrà alla grande Enzo. Hanno imparato bene.

I commenti dei lettori