L'Intelligenza Artificiale sale sull'autobus

In Emilia Romagna al via la sperimentazione del servizio ‘Contapasseggeri’ condiviso con i clienti a bordo dei bus
1 minuti di lettura

Ci siamo: dopo mesi di sperimentazione entra il servizio il sistema ‘Contapasseggeri’ sui bus di Start Romagna dotati della tecnologia Streamax che grazie a un sistema di reti neurali e alle immagini delle videocamere riesce a capire al volo la capienza dei passeggeri a bordo e a fornire le informazioni in tempo reale alla clientela dal sito di Start Romagna.

Certo, se non si ha uno smartphone la cosa è abbastanza inutile, ma si può comunque studiare la situazione on line prima di mettersi in viaggio, magari monitorando ogni giorno l'affolamento dei bus a determinati orario. Basta entrare nella sezione “Orari e Servizi – Capienza autobus in tempo reale” ed il gioco è fatto.

Sarà un ‘OK’ (verde) a trasmettere immediatamente la disponibilità di posti nel rispetto della capienza. Il messaggio ‘KO’ (rosso) invece trasmetterà l’impossibilità di salire a bordo per la raggiunta capienza (che ricordiamo al momento essere dell’80% rispetto al valore riportato nel libretto di circolazione della vettura). Si arricchisce quindi il progetto Safe Travel Bus, avviatosi a inizio 2021 con l’allestimento di una moderna centrale operativa a Cesena e con l’installazione a bordo dei bus di tecnologie che mirano ad un viaggio sicuro per i passeggeri ed il personale dell’Azienda, nel solco del cablaggio completo dei mezzi di trasporto.

Ed è solo l'inizio di un programma che riguarda i bus e sempre più ‘fermate intelligenti’. I mezzi divengono veri e propri hub tecnologici, terminali dai quali ricavare informazioni dalle strade percorse ogni giorno dalla flotta in tutta la Romagna.

Come funziona il Contapasseggeri?

 

Sui mezzi della flotta di Start Romagna dotati del sistema Streamax, oltre 250 al momento, la capienza viene misurata in tempo reale con un minimo margine di errore, oltre ovviamente a mantenerne memoria per analisi successive. Grazie ad un sistema di reti neurali, una potente scheda video riceve ed incrocia le immagini provenienti dalle videocamere - su un bus da 12 mt ne sono presenti quattro - per trasformarle in un dato che al momento è preciso al 95%. I numeri rilevati confluiscono in una scheda digitale e poi su un quadro sinottico per la conseguente reportistica. I dati sono monitorati in tempo reale dalle centrali operative di Start Romagna e ciò permette anche tempestivi interventi per rafforzare le linee al limite della capienza.