Telefonia

Più dati e meno soldi: come sono cambiate le tariffe dei telefoni

Più dati e meno soldi: come sono cambiate le tariffe dei telefoni
Nel giro di un anno prezzi crollati: ormai bastano 10 euro per fare "il pieno"
2 minuti di lettura

Le tariffe offerte dagli operatori mobile, sia tradizionali che virtuali, continuano a ingrossarsi di GB per la navigazione, sms e (in molti casi) minuti per le conversazioni. In parallelo, i prezzi di quei piani proseguono la loro discesa. Nel primo caso del 2.5%, nel secondo (considerando il mercato nel suo complesso, cioè gli operatori tradizionali come Tim, WindTre, Vodafone, Iliad e quelli virtuali) la discesa si attesta al 4.5%. In sostanza, le tariffe costano ora circa 10 euro, il dato più basso da quando la piattaforma SOStariffe.it realizza questo genere di analisi.

Il caso più recente: il portafoglio di Ho

Un caso recente ed emblematico riguarda ho: l’operatore low cost di Vodafone ha infatti appena aggiornato il proprio portafoglio delle offerte che vanno proprio in questa direzione. Per i nuovi numeri un piano include ad esempio 50 GB costa 6.99 euro al mese, per 100 ne bastano 8.99 euro al mese. Per chi arriva da Tim, Vodafone, WindTre e Very Mobile, la proposta resta uguale alla precedente in termini di GB ma aumenta come costi: ci vogliono infatti 11.99 euro per 50 GB e di 13.99 euro per il doppio. Per chi invece effettua la portabilità da iliad (che sta per lanciare la sua offerta fissa), Fastweb, Poste Mobile e altri operatori virtuali, da dicembre Ho propone sms illimitati e 150 GB a 8.99 euro al mese con attivazione e Sim a 0.99 euro. A questa offerta se ne è appena aggiunta un’altra: 5.99 euro al mese per 50 GB e 7.99 euro al mese per 120 GB, sempre con attivazione e scheda a 0.99 euro.

Una pioggia di GB per convincere gli utenti

Tornando all’analisi di SOStariffe.it, il mercato offre dunque circa il 24% di traffico dati in più incluso nei diversi pacchetti. I canoni, come detto, diminuiscono, e addirittura (come si vede anche dall’aggressiva offerta di ho) le tariffe che costano meno di 10 euro registrano un +50% di traffico dati incluso. Per fare un confronto con lo scorso anno, i GB inclusi in media nei piani nel 2021 erano 57, quest’anno sono 70. Cifre che salgono da 70 a 90 considerando i soli operatori tradizionali. Il prezzo medio scende invece da 11.09 euro a 10.59 (da 14.80 a 14.44 valutando al solito i soli Mno). Crescono anche se in misura minore i minuti compresi (che da una media di 2.520 salgono a 2.736, pari all’8.6% in più). E, anche se sembravano destinati a scomparire con l'avanzata dei dati, resistono gli sms. Una pioggia di giga, insomma, per convincere gli utenti a saltare da una compagnia all’altra.

Le offerte per le reti 5G

Sul fronte della connettività 5G l'offerta sul mercato di tariffe e cellulari che la supportano si sta ampliando gradualmente. Tuttavia i prezzi sono ancora alti, gli operatori devono rientrare delle spese per infrastruttura e frequenze: le offerte costano quasi il doppio di quelle che sfruttano la rete 4G ma offrono il 60% di dati in più e appunto l'accesso al network superveloce di quinta generazione. Ciononostante anche in questo caso si assiste a una dinamica in discesa: nel 2022 il canone medio mensile è in evidente calo (-21%), ma di pari passo si va anche leggermente riducendo la quantità di GB offerti rispetto allo scorso anno (-9%). Insomma, l’offerta si sta assestando.

“Il segmento mobile del mercato telco italiano è sempre stata una realtà molto vivace, situazione confermata anche nel 2021. A smuovere il mercato l’anno passato, soprattutto dal punto delle offerte proposte ai consumatori finali, sono state per lo più la crescita della copertura e delle promozioni sulla tecnologia 5G e una maggiore partecipazione al mercato dei provider virtuali, nati negli ultimi anni - spiega a Italian Tech Alessandro Voci, responsabile ufficio Studi SOStariffe.it - già dal 2020, infatti, anche in concomitanza della pandemia e a una maggior necessità dei consumatori di essere sempre connessi, avevamo constatato un notevole incremento di offerte mobile con sempre più giga inclusi nei pacchetti e nel 2021 questo scenario, insieme all’aumentata concorrenza tra i provider, ha portato in queste prime settimane del 2022 a raggiungere la soglia dei 90 GB inclusi nelle offerte e una minor costo delle offerte 5G. Nel 2022 ci aspettiamo che questo trend prosegua fino ad avere offerte sempre più variegate che possano coprire le esigenze più disparate di consumatori anche differenti tra loro. La comparazione tra le offerte diventa dunque essenziale per individuare la tariffa che meglio possa soddisfare le proprie aspettative”.  

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito