In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Audio

Xiaomi Soundbar 3.1, la prova di Italian Tech

La Xiaomi Soundbar 3.1 vista dall'alto
La Xiaomi Soundbar 3.1 vista dall'alto 
Abbiamo testato il dispositivo del produttore cinese con film, serie tv, notiziari e videogiochi: costa 279 euro e ci ha piacevolmente sorpresi
2 minuti di lettura

Con i televisori moderni, ultrapiatti e in cui c’è poco spazio per altre componenti che non abbiano a che fare con lo schermo, le suondbar sono ormai l’unica soluzione per avere un’esperienza audio di qualità. E anche per avere l’audio che vada nella direzione di chi guarda e ascolta, invece che dalla parte opposta.

Fra le novità di inizio 2022, in un settore in costante crescita, c’è anche la Xiaomi Soundbar 3.1, che abbiamo avuto in prova per un paio di settimane e che nelle intenzioni promette di fare proprio questo: migliora la localizzazione, la direzionalità e la nitidezza del suono.

Il subwoofer della Xiaomi Soundbar 3.1 (al centro) accanto a una Xbox X
Il subwoofer della Xiaomi Soundbar 3.1 (al centro) accanto a una Xbox X 

 

 

Xiaomi Soundbar 3.1, le caratteristiche tecniche

In vendita dal 4 marzo, la suondbar del produttore cinese costa 279 euro, è lunga poco meno di 90 centimetri ed è abbinata a un subwoofer di dimensioni generose (ben più grande di una Xbox X, come si vede nelle immagini) ma non eccessivamente pesante ed è dotata di 3 altoparlanti full-range e 3 tweeter, per una potenza complessiva di 430 W.

La barra ha un display Oled a matrice di punti sulla parte destra, alcuni pulsanti in cima (accensione, regolazione del volume e così via), la codifica Dolby Audio e Dts, le connessioni Bluetooth e wifi, che viene usato per l’accoppiamento automatico con il subwoofer, e anche l’Nfc, utile per riprodurre qualsiasi audio provenga dallo smartphone.

Sulla parte posteriore ci sono le porte Usb, Hdmi, coassiale e ottica, che è quella che abbiamo usato per il collegamento alla tv.

Come si è svolta la prova e com’è andata

La Soundbar 3.1 ha 4 modalità di ascolto oltre a quella standard, che si possono gestire agevolmente dal telecomando (peccato non avere trovato le pile nella confezione): Film, Game, Musica e News. Inoltre, c’è una Modalità Notturna che dovrebbe ridurre gli effetti sonori e concentrarsi sulle voci di quello che si sta guardando (per vedere un film a tarda notte, appunto) e una Modalità AI che dovrebbe riconoscere automaticamente la sorgente audio e adattare l’emissione del suono di conseguenza.

Abbiamo utilizzato il dispositivo in un salotto su un soppalco di una dozzina di metri quadrati, abbinato a una tv Sony da 55”, posizionata a circa 3 metri dal punto di visione e ascolto: l’installazione è davvero semplice e in pochi minuti siamo stati pronti per iniziare il nostro test. Che ci ha davvero sorpresi.

I suoni che escono dalla Suondbar 3.1 di Xiaomi sono pieni, intensi e ricchi di dettagli; e la potenza si percepisce tutta: raramente abbiamo dovuto alzare il volume oltre il livello 7-8 della scala, più spesso fermandoci intorno a 4-5. E quasi mai abbiamo regolato il subwoofer oltre quota 0-1: anche così, la nota scena dell’attacco a Malibù nel film Iron Man 3 (a suo modo diventata un benchmark per i test audio/video degli impianti domestici) è suonata decisamente coinvolgente, tanto da farci sentire nel vivo dell’azione. Noi e pure i vicini, probabilmente.

Identico discorso vale per i videogiochi: in quelli di guida, come Forza Horizon 5, abbiamo colto molte più sfumature sonore sia dall’ambiente sia dal timbro dei motori, con le differenze fra un V8 Mercedes e un V12 Jaguar ora decisamente più marcate; in tutti gli altri, da Death’s Door ad Halo Infinite (qui la nostra recensione), al vecchio The Long Dark, abbiamo apprezzato una gamma di suoni più ampia di quella che potevamo cogliere con il precedente impianto audio.

L’importante è scegliere manualmente la scena audio più adatta alla situazione, con Film e Game che sono quelle in cui si avvertono le differenze più marcate. Questo perché la Modalità AI ci è parsa un po’ esitante e anzi ci ha fatto perdere qualche parola in alcuni dialoghi in cui abbiamo deciso di provarla, come se fosse costantemente al lavoro per capire che cosa stavamo ascoltando e, nel dubbio, avesse smesso di diffondere l’audio. Disattivandola, il problema sparisce e non si ripresenta.

Sulla destra, il display Oled a matrice di punti
Sulla destra, il display Oled a matrice di punti 

 

Che cosa ci è piaciuto della Xiaomi Soundbar 3.1

  • Installazione semplicissima e con pochi cavi
  • Audio nitido, potente e ben distribuito
  • Design gradevole

Che cosa non ci è piaciuto

  • Modalità AI un po’ esitante e poco fruibile
  • A questo prezzo, le pile del telecomando dovrebbero essere incluse