In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Antitrust

L’Europa indaga sull’accordo Google-Meta sulla pubblicità online: è un monopolio?

L’Europa indaga sull’accordo Google-Meta sulla pubblicità online: è un monopolio?
(reuters)
Il mercato è quello dei banner su siti e app di giornali e altri organi d’informazione; aperte inchieste anche in Gran Bretagna e negli Stati Uniti
1 minuti di lettura

L’Antitrust europeo ha aperto un'indagine sull'accordo tra Google e Facebook sui servizi di pubblicità online destinati agli editori di giornali e siti d’informazione per verificare se violi o meno le regole della concorrenza.

Secondo quanto spiegato dalla Commissione europea, l'indagine si concentrerà su un accordo del 2018 tra le due aziende, soprannominato Jedi Blue, che avrebbe l'effetto di ostacolare le compagnie rivali e appunto limitare la concorrenza: “L’accordo firmato fra Alphabet e Meta (le società che controllano Google e Facebook, ndr) potrebbe essere stato usato per indebolire ed escludere i concorrenti dal mercato degli annunci sui siti e sulle app degli editori di giornali”, ha detto Margrethe Vestager, numero uno dell'Antitrust europeo.

Google Open Bidding e i banner messi all’asta

Vestager ha anche ricordato che “molti editori si affidano a questo tipo di pubblicità online per finanziare i contenuti destinati ai loro lettori”, e il punto della questione sta proprio qui: attraverso il cosiddetto programma Open Bidding, Google fornisce servizi pubblicitari e fa in qualche modo da intermediario tra inserzionisti ed editori attraverso la vendita all'asta (bid, in inglese) in tempo reale di spazi pubblicitari su siti o app; Meta fa più o meno lo stesso con Facebook Audience Network e partecipa alle aste per gli spazi pubblicitari degli editori usando la tecnologia offerta da Google.

Da qui il timore che le sue aziende si siano in qualche modo messe d’accordo, tanto che della questione si sta occupando pure l’Antitrust del Regno Unito, con cui la Commissione europea si è detta intenzionata a "collaborare strettamente" su questo tema; negli Usa, inoltre, una denuncia presentata dal Texas e da altri 15 Stati accusa i dirigenti di entrambe le aziende di essere a conoscenza del fatto che l'accordo avrebbe di fatto dato loro il monopolio della pubblicità online.

La difesa di Facebook e Google

Le due aziende si sono difese in due comunicati separati, dicendo ovviamente che “le accuse fatte su questo accordo sono false” e che “si tratta di un accordo pubblicamente documentato e pro-concorrenziale che permette a Facebook Audience Network di partecipare al programma Open Bidding, insieme a decine di altre aziende” (questa è la versione di Google) e anche che “l'accordo non esclusivo di Meta con Google e gli accordi simili che abbiamo con altre piattaforme di offerta, hanno aiutato ad aumentare la concorrenza per gli annunci” (questa è la versione di Facebook).