Comunicazioni

Progetto Ericsson, Qualcomm e Thales per sviluppare il 5g via satellite

Progetto Ericsson, Qualcomm e Thales per sviluppare il 5g via satellite
(ansa)
Gli smartphone potranno comunicare direttamente con i satelliti, per fornire copertura in aree non coperte da antenne terrestri
1 minuti di lettura

I gruppi Thales, Qualcomm ed Ericsson vogliono consentire agli smartphone di comunicare direttamente con i satelliti, per fornire copertura 5g in aree non coperte da antenne terrestri. La connettività 5g tramite satelliti low earth orbit (leo)" consentirà infatti la copertura in aree geografiche estreme o località remote attraverso mari, oceani e altri luoghi in cui la copertura terrestre è assente.

La rete satellitare potrebbe anche fungere da backup per le reti terrestri in caso di gravi interruzioni o disastri. L'obiettivo è arrivare a un servizio intermedio tra le reti telefoniche satellitari come iridium e i provider di servizi internet satellitari come Starlink di Elon Musk.

Per ora i tre gruppi non hanno fissato una scadenza precisa per l'entrata in servizio di questo servizio, che è ancora in fase di progettazione. In ogno caso una cosa è certa: Ericsson, l'azienda aerospaziale francese Thales e il produttore di tecnologie wireless Qualcomm Technologies stanno per portare il 5G fuori dal pianeta