In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Tutte le cifre

Da 100 a 80mila euro a post: quanto guadagna un influencer in Italia

Da 100 a 80mila euro a post: quanto guadagna un influencer in Italia
Tariffe in picchiata per Facebook e in salita per YouTube, Instagram e TikTok: l’analisi di DeRev fotografa un mercato che nel nostro Paese vale oltre 335 milioni di euro
2 minuti di lettura

Che quello del creator/influencer sia un lavoro, non lo scopriamo certo ora. Soprattutto su queste pagine, dove oltre un anno fa abbiamo raccontato della scuola che insegna a farlo, abbiamo parlato delle agenzie che curano le carriere di chi svolge questa professione e anche fatto l’esempio di una giovane americana che solo da YouTube guadagna 225mila dollari l’anno.

Il dato era riferito al 2020, ma il discorso resta valido. Perché il discorso dei soldi è sempre valido: se quello del creator/influencer è un lavoro vero, quanto se ne ricava? Quanto ci si può mettere in tasca? Tanto, come conferma il recente report di DeRev, società di strategia e comunicazione digitale, che ha aggiornato ai valori del 2022 il listino prezzi del cosiddetto influencer marketing in Italia.

 

Piattaforme e settori: quali sono le tendenze

Sfogliandolo si capisce che i compensi più alti spettano a chi è attivo su YouTube e TikTok, mentre rispetto al 2021 è crollato il rendimento di Facebook; i settori più attivi sono quelli della moda, dei viaggi e del cibo, mentre aumentano i profili dedicati a economia e finanza e ci si inizia ad affacciare sul metaverso.

Nel dettaglio, c’è una crescita imponente per chi lavora su YouTube (+60%), TikTok (+22%) e Instagram (+33%) e un crollo vertiginoso delle quotazioni per Facebook (-35%) e l’aumento dei compensi riguarda tutte le tipologie di influencer, piccoli, grandi o vere e proprie celebrità; di più: se nel 2021 si poteva pagare fino a 60mila euro per un post, nel 2022 un video su YouTube può arrivare a valere anche 80mila euro. Come ha fatto notare Roberto Esposito, CEO di DeRev, “il mercato è sensibilmente in crescita e il listino fotografa un’economia in piena regola capace di rispondere agli stimoli esterni”, come dimostra il dato di Facebook: “I compensi calano perché sono in flessione le performance stesse della piattaforma”.

In generale, comunque, il mercato dell’influencer marketing è decisamente in crescita, dopo che già nel 2021 aveva registrato un +15% rispetto all’anno precedente, raggiungendo in Italia un volume d’affari di circa 280 milioni di euro e generando 450mila posti di lavoro. A livello mondiale, nel 2021 si era attestato sui 13,8 miliardi (contro i 9,7 del 2020), di cui 3,7 negli USA, con un +26% rispetto al 2020.

E il 2022? Secondo l’analisi di DeRev, si attesterà su un +20% rispetto al 2021, portando il giro d'affari italiano oltre i 335 milioni di euro, con una prospettiva di crescita che punta a superare il mezzo miliardo entro 3 anni. L’andamento è in linea con il trend globale, che aumenterà i volumi fino a 16,5 miliardi di dollari, con oltre 960 miliardi di vendite attraverso i social entro fine 2022.

Chi guadagna e quanto: tariffe diverse a seconda dei follower

Per capire di quali cifre si sta parlando a livello di singolo creator, è utile dare un’occhiata alla tabella qui sopra, con la distinzione fra nano, micro, mid, macro e mega-influencer, fatta a seconda delle soglie di follower, leggermente diverse da social a social.

Come detto, le tariffe di Facebook sono in notevole flessione, e un creator può arrivare a guadagnare mediamente il 35% in meno rispetto al 2021: tradotto in euro, significa che chi l’anno scorso portava a casa 15mila euro per un post, quest’anno arriva a malapena a 5mila. Molti creator stanno abbandonando il social di Zuckerberg, dove (secondo DeRev) “l’influencer marketing sopravvive soltanto quando è legato a celebrità come i The Jackal, Maccio Capatonda e il Milanese Imbruttito”.

All’estremo opposto c’è YouTube che, forse anche grazie a Shorts, è il canale che registra l'aumento dei compensi più alto rispetto allo scorso anno (+60%): una menzione di 60 secondi in un video (dunque, non un video dedicato) da parte di uno youtuber che ha intorno al milione di follower arriva a costare 15mila euro. Insomma: dal punto di vista commerciale, 50mila follower su YouTube valgono più di 1 milione di follower su Facebook.

A crescere tantissimo sono pure TikTok e Instagram, che forse è quello che più cerca di rincorrere la piattaforma di ByteDance (rispettivamente, +22% e +33%), con una differenza: su Instagram i creator totalizzano meno interazioni rispetto a TikTok, ma di maggior valore commerciale. Semplificando: su TikTok si raggiungono mediamente numeri più alti, anche e soprattutto in virtù di un algoritmo molto efficace, che però difficilmente si trasformano in azioni concrete da parte del pubblico. Che è il motivo per cui il social cinese sta cercando di spingere sul cosiddetto social shopping.