In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Tech Test

Com’è fatto e come va il giradischi Ikea Obegränsad

Com’è fatto e come va il giradischi Ikea Obegränsad
Il gigante dei mobili collabora con Swedish House Mafia per una linea di arredi e complementi dedicati a chi la musica la fa e la ascolta. E realizza un apparecchio originale per design e soluzioni tecniche, che suona anche molto bene considerato il prezzo
3 minuti di lettura

All’ultima Design Week milanese, Ikea ha annunciato una nuova gamma di prodotti progettati in collaborazione con il supergruppo dance Swedish House Mafia. Della serie Obegränsad ("senza confini"), fa parte anche un giradischi, in vendita dal primo ottobre a 129 euro. Non è il primo realizzato dall'azienda svedese, anche se da allora sono passati quasi 50 anni. Nel frattempo la musica è cambiata, il mercato discografico è crollato ed è risorto completamente diverso, sono arrivate le cassette, il compact disc ha preso il posto del vinile, c’è stato il fuoco fatuo dei minidisk, il boom del walkman, il flop del Superaudio CD, e quindi Napster, gli Mp3, l’iPod, il download lo streaming. Poi è tornato il vinile, come scriviamo da anni

E, col vinile, sono tornati i giradischi: con classici, come il Technics SL 1200, nuovi protagonisti (Rega e Pro-Ject), nomi popolari come Sony e Yamaha. Altri, come Linn, non se ne sono mai andati. Ma Ikea gioca in un settore diverso, ovviamente, e non per niente l’Obegränsad si vende online e nei negozi di mobili, tra una libreria e un cuscino. In realtà della collezione disegnata in collaborazione con Swedish House Mafia fanno parte una scrivania, una poltrona, uno scaffale, un supporto per pc, una lampada led, una versione speciale della borsa Ikea in plastica per trasportare i dischi e - chissà perché - un paio di pantofole in pelo. Tutto nero, tutto molto hi-tech, tutto pensato per produrre e ascoltare musica. 

Sul lato destro la presa Usb-C per l'alimentazione e le due uscite audio RCA
Sul lato destro la presa Usb-C per l'alimentazione e le due uscite audio RCA 

La prova

Ci vuole un minuto per aprire la scatola del giradischi, un altro minuto per farlo suonare. Non c’è niente da regolare, basta sfilare la protezione della testina e sganciare il braccio dalla sicura. Il piatto Obegränsad non ha altoparlanti integrati, e anzi nella confezione non c’è nemmeno l’alimentatore; si può usare qualsiasi caricabatteria Usb C o acquistare quello Ikea per meno di 10 euro. 

L’Obegränsad è dotato di pre-preamplificatore phono incorporato, quindi si può collegare con speaker dotati di ingresso aux (Ikea ne ha diversi in catalogo, ma attenzione che bisogna poter regolare il volume), e con ogni amplificatore e impianto stereo, anche senza ingresso phono dedicato. Nella confezione è incluso un cavo Rca-mini jack.  Il livello di uscita è piuttosto alto, quindi verosimilmente non ci saranno problemi di compatibilità. Le uscite audio sono sul lato sinistro e non dietro: una scelta curiosa, ma perfettamente ragionevole, perché evita di aggiungere ingombri, e così il giradischi sta comodamente in uno scaffale Ikea, con i suoi 30 cm di profondità.

Frontalmente si trovano due interruttori: uno serve per cambiare la velocità, da 33 a 45 giri, l'altro per accendere e spegnere il giradischi
Frontalmente si trovano due interruttori: uno serve per cambiare la velocità, da 33 a 45 giri, l'altro per accendere e spegnere il giradischi 

Com’è fatto

Sul pannello frontale ci sono due interruttori apparentemente piuttosto solidi, che servono rispettivamente ad accenderlo e spegnerlo e a cambiare velocità (33 e 45 giri). La trazione è a cinghia, il che consente di ridurre le fluttuazioni e assicura un certo isolamento del piatto dalle vibrazioni del motore, ma rende impossibile utilizzare il giradischi Ikea in ambiti professionali. Anche perché, nonostante l’apparenza massiccia, è molto leggero e non pare esattamente robusto; il braccio a forma di J, poi, è esile e il contrappeso si direbbe realizzato in plastica. 

Ma in casa fa la sua figura: non esiste un solo giradischi fatto in questo modo, con un blocco così alto e massiccio e il piatto che fuoriesce dalla base. Un design brutalista, potremmo dire: "Oggi si vedono molti giradischi sottili che cercano quasi di nascondersi, ma noi volevamo qualcosa di molto audace, che fosse una manifestazione fisica della musica", spiega Friso Wiersma, il designer che per IKEA ha progettato il giradischi. Senza però dire che si è ispirato molto da vicino al Braun P1, progettato da Dieter Rams nel 1959, che - questo sì - era veramente rivoluzionario.

Il suono

Non è certo il più pratico, né il migliore per l’audio, però a questa cifra la concorrenza è praticamente inesistente, e quello che deve esserci c’è, a partire dalla testina AudioTechnica AT3600L sostituibile, con punta di diamante e taglio conico. Il braccio è ammortizzato, quindi non si corre il rischio di rovinare il disco o la testina, ma manca il ritorno automatico a fine riproduzione. Poco male, fa parte del rito del vinile: tre-quattro canzoni, poi una pausa, ci si alza, si cambia lato del disco e si ricomincia ad ascoltare. 

E il suono, alla fine, è piacevole, corretto, mai affaticante, insomma quello che in una parola si potrebbe definire analogico. Poi, certo, i bassi non sono precisissimi, come si nota ad esempio con i Daft Punk; sui pieni orchestrali di Mahler la testina un po’ si perde; c’è qualche confusione con i Radiohead, nei momenti più tirati di In Rainbows

Il braccio a forma di J
Il braccio a forma di J 

Ci piace

  • Suona bene considerato il prezzo
  • Design originale
  • Testina sostituibile e pre phono incorporato

Non ci piace

  • Non c’è il bluetooth
  • Non c’è l'alimentatore
  • Manca l'adattatore per i 45 giri

In fine

Il giradischi Ikea è un apparecchio essenziale, non privo di difetti e limitazioni. Lo abbiamo testato in un impianto decisamente al di sopra della sua classe, con amplificatore Naim Uniti Nova e diffusori JBL L100 Classic, e possiamo dire che nel complesso suona in maniera sorprendente, sia considerato il prezzo, sia confrontato con i modelli di classe analoga o anche superiore. L’Obegränsad assolve pienamente alla funzione primaria di un giradischi, che è di riprodurre la musica, ma fa di più: grazie alla sua spiccata personalità, riesce a renderla divertente.