In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Social Network

Elon Musk moltiplica le spunte di Twitter: saranno blu, oro e grigie

Elon Musk moltiplica le spunte di Twitter: saranno blu, oro e grigie
(reuters)
Dopo un primo passo falso, l'imprenditore ha deciso di rilnciare il servizio a pagamento. I nuovi colori interesseranno non solo le persone ma anche le aziende e i governi
1 minuti di lettura

“Le rivoluzioni non si possono fare con cautela - diceva Elon Musk ai dipendenti di Twitter soltanto due settimane fa -. Perciò vogliamo provare le cose, teoricamente cose che non distruggano l’intero sistema, ma penso che finché avremo la prontezza nel rispondere velocemente ai problemi e nel correggerli andrà tutto bene”.

Ecco, la rivoluzione che ha interessato la spunta blu, per Twitter, è stato un grande problema.

Consentire a chiunque di averla a pagamento - quando in precedenza il social l’ha garantita solo a celebrities e giornalisti sulla base di una verifica dell’identità caso per caso - ha fatto quasi crollare il sistema. Decine di utenti hanno acquistato il badge, hanno impersonato personaggi famosi e aziende e hanno creato non pochi danni economici.

Una delle multinazionali a farne le spese è stata la Eli Lilly, le cui azioni hanno perso il 6% in seguito a un tweet falso - pubblicato a nome dell’azienda farmaceutica - che prometteva “insulina gratuita”.

Questo e altri episodi hanno costretto  il nuovo proprietario di Twitter a sospendere la sua rivoluzione.


Ma ora Musk ci riprova. Alla spunta blu, che potranno acquistare “le persone”, si aggiungeranno quella oro per le aziende e quella grigia per i politici e i governi. Il nuovo sistema entrerà in vigore entro venerdì prossimo, 2 dicembre.

“Tutti gli account verificati saranno autenticati manualmente. È doloroso ma necessario” ha detto Musk, ammettendo in qualche modo l’errore compiuto in precedenza.

A chi aveva criticato il nuovo modello - dagli scrittori come Stephen King alla politica Alexandria Ocasio-Cortez - Musk nelle scorse settimane aveva replicato sempre allo stesso modo: “Il tuo feedback è apprezzabile, ma ora paga 8 dollari”. Una sentenza che ha galvanizzato i sostenitori dell’imprenditore e che, quasi immediatamente, è diventata anche una t-shirt.

L’idea di ravvivare il servizio premium Twitter Blue, che già esisteva prima dell’avvento di Musk ma non dava il diritto a ricevere la spunta blu sulla base di una quota mensile, ha due obiettivi: monetizzare il più possibile il social, acquistato per 44 miliardi di dollari, e porre fine per sempre alla disparità “tra signori e contadini” sulla piattaforma.

Per Elon Musk, infatti, la spunta blu era diventata solo uno status: chi la possedeva - secondo l’imprenditore - veniva visto (o si sentiva) al di sopra degli altri utenti.