In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Idee

Cos'è Altruismo efficace, la filosofia di un 35enne che piace a Musk (e a Bankman-Fried)

Cos'è Altruismo efficace, la filosofia di un 35enne che piace a Musk (e a Bankman-Fried)
(afp)
Fondata da William MacAskill, classe 1987, affonda le radici nell'Utilitarismo inglese. Ma rivisto in chiave moderna. Una filosofia di elite, che avrebbe oltre 7mila seguaci. Tutte persone molto influenti
4 minuti di lettura

Mentre Ftx di Sam Bankman-Fried l’11 novembre dichiarava fallimento, dando il via al più grosso crac della storia delle criptovalute, su Twitter un giovane filosofo scriveva: “Per anni la nostra comunità ha sottolineato l’importanza dell’integrità, dell’onestà e del rispetto. Se le accuse contro Sam sono vere, allora Sam non mi ha ascoltato. Uno della nostra comunità deve sempre opporsi al ragionamento ‘Il fine giustifica i mezzi’”. A scrivere è William MacAskill. 35 anni, pensatore più che filosofo, nato a Glasgow ma ben radicato in Silicon Valley.

È il fondatore di una corrente di pensiero. Effectvie Altruism (altruismo efficace). Abbreviato, EA. Ed è come EA che è noto tra i suoi membri. 7.000 profili di primo piano della Silicon Valley: fondatori di startup, imprenditori digitali, manager di exchange di criptovalute. MacAskill negli ultimi 10 anni avrebbe convinto migliaia di persone a cercare lavori molto remunerativi nella finanza e nella tecnologia, ad accumulare ingenti somme per poi donarle a enti di beneficienza certificati.

 

Guadagnare tanto ma donare per vivere bene

Altruismo efficace. Guadagnare per donare (soldi e tempo). Dare sfogo a tutta la potenza della mente razionale negli affari non per ingrassare il proprio conto in banca, ma per fare del bene agli altri. MacAskill ha conosciuto Bankman-Fried durante il suo periodo di studi al MIT di Boston. Il primo, scozzese, lì lo avrebbe convinto della bontà dei suoi principi. Che negli anni hanno lambito anche Elon Musk.

Quando è uscito il suo libro What we owe the future, Musk ha detto di sentirsi particolarmente vicino alle sue idee. MacAskill a 24 anni aveva già coronato parte della sua brillante carriera ottenendo una cattedra ad Oxford, dove tutt’ora insegna. In coerenza ai propri principi ogni anno dà via metà del suo stipendio. Vivrebbe con poco più di 26.000 sterline, ha detto al Time, condividendo il suo appartamento con due amici per ridurre le spese.

 

Il rapporto tra Bankman-Fried e MacAskill

MacAskill considerava Bankman-Fried uno dei suoi adepti migliori. Ha fatto anche parte del congislio di amministrazione di una fondazione collegata a Ftx. Buoni rapporti, tanto da provare a far dialogare lui e Musk durante l’acquisto di Twitter, mentre il numero uno di Tesla era alla ricerca di un supporto finanziario (lo troverà alla fine nel fondatore di Binance, Changpeng Zhao, altra personalità di spicco del mondo cripto).

Ma le azioni spericolate di Bakman-Fried hanno creato un crac da 32 miliardi e vaporizzato i 15,6 miliardi di dollari del patrimonio personale dell’imprenditore. L’effetto, al momento, è una tempesta sul mercato cripto degli exchange con ferite al comparto da 850 miliardi di dollari.

Durante la sua ascesa molti media sottolineavano un aspetto curioso: nonostante tutti i soldi guadagnati in pochi anni, Bankman-Fried guidava una vecchia Toyota Corolla. Spesso diceva che avrebbe donato tutti i suoi miliardi, anche quando finanziava partiti politici a Washington e stringeva mani nei salotti più importanti della finanza americana. Il motivo era il suo legame alla filosofia dell’Altruismo efficace.

 

La rete di Altruismo efficace: miliardari e persone influenti

Lui e gli altri accoliti (sembra siano tutti ricchi, tutti bianchi, tutti o quasi tutti americani) cercavano di seguire alla lettera i principi del razionalismo di MacAskill. Prima che l'impero di Bankman-Fried si disfacesse, EA aveva accesso a una rete di circa 46 miliardi di dollari di finanziamenti ed era nel bel mezzo di una riorganizzazione per cercare di mofificare le politiche pubbliche a livello globale. Oggi però, con il crollo di Bankman-Fried, l’intero movimento sembra essere a un bivio. La sua stessa sopravvivenza in pericolo.

Ma chi fa parte di EA? Una ricercatrice di Oxford, vicina ma critica nei confronti di MacAskill, ne ha parlato in un podcast pubblicato ad aprile: gli aderenti sono “nel giornalismo, nel mondo accademico, nelle Big Tech, e si coordinano intorno a questa idea di allineamento dei valori”. Quali, è chiaro. Cosa vogliono ottenere, però, non lo è affatto.

 

Una revisione moderna dell'Utilitarismo del XVII secolo. E la matematica

Di Altruismo efficace si è cominciato a parlare nel 2011. Filosoficamente affonda le radici nell’Utilitarismo del XVII secolo. Il suo primo e più autorevole esponente è il filosofo Jeremy Bentham: pensava che un’azione è buona se e solo se è utile, ovvero se produce un più alto grado di felicità possibile per il maggior numero di persone possibili.

Una delle sue argomentazioni più moderne chiede alle nazioni più ricche di donare il reddito per aiutare le nazioni più povere.  L’avvento dei colossi tecnologici (e dei soldi facili che da oltre un ventennio ci girano intorno) ha indotto MacAskill a ripensare in termini più moderni alcuni dei principi dell’utilitarismo.

Ha accentuato la matrice matematica delle scelte razionali, puntando sulla misura esatta dei potenziali miglioramenti di un’azione rispetto alla qualità della vita. Passando anche per le decisioni in campo economico. Questa è un po’ la distinzione fondamentale tra l’utilitarismo classico e la sua evoluzione nell’altruismo efficace: l’efficacia è data dall’esattezza matematica del calcolo delle conseguenze possibili di ogni nostra azione. Che ne fa qualcosa di diverso rispetto a una buona morale per le masse. Ne fa qualcosa di più elitario.

Il lungotermismo, costola dell'Altruismo efficace

Collegato alla filosofia dell’Altruismo efficace è il lungotermismo (longtermism, in inglese). Una visione del mondo che sconfina a tratti con la religione, che affonda le radici nel transumanesimo e dall'etica utilitaristica. In sintesi estrema afferma che nel futuro potrebbero esistere così tante persone nel mondo digitale, che vivono le loro vite in vaste simulazioni informatiche per milioni o miliardi di anni, che uno dei nostri obblighi morali più importanti oggi è quello di intraprendere azioni che garantiscano l'esistenza del maggior numero possibile di queste persone.

Come si traduce in termini reali?  Chi segue questa filosofia si impegna a fare tutto il necessario per accelerare il trionfo della razza umana sull’ecosistema, colonizzare i pianeti, crearne di nuovi, virtuali, per consentire a tutti questi umani, digitali e non, di vivere. Il numero di questi umani secondo Nick Bostrom - padre del longtermismo e direttore del Future of Humanity Institute - potrebbe facilmente arrivare a una cifra impossibile da pronunciare: 1 seguito da 58 zeri. In realtà il numero non è importante. Quello che è importante è che siano tanti, tantissimi, in numero spropositato. Tutto per garantire esistenza e sussistenza della razza umana nel futuro. Il lungotermismo, concetto cardine dell’Altruismo efficace, è un impegno a garantire il futuro della razza umana in tutte le sue forme. Sembra abbia l’apprezzamento anche di Elon Musk, che più volte si è scagliato contro la decrescita della natalità negli stati più avanzati.

 

L'approdo nella Bay Area. Il "like" di Musk e Gates

Le tesi dell’EA hanno fin da subito cominciato ad attecchire anche nella Baia di San Francisco. Prima tramite alcuni teorici scettici nei confronti dell’Intelligenza artificiale, tra cui Nick Bostrom, autore di un bestseller internazionale come Super Intelligence. Poi tra i miliardari della Silicon Valley, convinti dalle tesi di MacAskill e Bostrom.

Super Intelligence è stato un libro amato e commentato da Elon Musk e Bill Gates, che da anni puntano i fari contro l’avvento dei supercomputer, in grado, potenzialmente, di minacciare l’esistenza stessa della razza umana.

EA espande la sua rete attraverso fondazioni e nuovi progetti di filantropia. Bankman-Fried ne diventa uno dei principali volti nella new economy americana. Oggi la sua caduta, che affonda le radici nell’avarizia, e nella furbizia applicata alla nuova finanza, rischia di essere un problema per i principi filosofici di MacAskill e la rete che lo sostiene.

 

Ora il movimento rischia di disciogliersi

E secondo il Washington Post sarebbe già partita una damnatio memoriae  nei confronti dell’ex numero uno di FTX. Frasi come: non ha mai capito né condiviso i nostri principi, viveva in un attico alle Bahamas, ha frainteso quelli che erano i precetti del nostro pensiero sarebbero già i cavalli di battaglia degli esponenti del movimento.

L’ultimo tweet sulla bacheca di MacAskill sintetizza la situazione: “So che molti, anche all’interno della nostra comunità, sono preoccupati da un possibile uso distorto delle nostre idee. E che potrebbero causare del male. Pensavo che queste preoccupazioni fossero esagerate, improbabili. Forse mi sbagliavo”.