In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Il personaggio

Jensen Huang come Steve Jobs: l'epico discorso del capo di Nvidia ai laureandi

Jensen Huang come Steve Jobs: l'epico discorso del capo di Nvidia ai laureandi
(reuters)
Le parole rivolte agli studenti di un'università di Taiwan dall'amministratore delegato di Nvidia, azienda dalla valutazione di quasi mille miliardi di dollari che sta contribuendo alla rivoluzione della IA, sono una lezione di vita per tutti
4 minuti di lettura

Jensen Huang ha diverse cose in comune con Steve Jobs.

Entrambi hanno avviato e cresciuto aziende di grande successo: Apple è stata la prima società al mondo a superare la valutazione di mercato di tremila miliardi di dollari. Nvidia, la multinazionale di cui Huang è amministratore delegato, si sta avvicinando ai mille miliardi di dollari grazie (anche) ai suoi processori per l’intelligenza artificiale e la gestione delle criptovalute.

Jobs era il figlio di un uomo nato a Homs, in Siria, e poi volato negli Usa, a New York. Huang è nato a Tainan, sull’isola di Taiwan, ed è volato con la sua famiglia in Oregon, negli Usa, quando aveva 9 anni.

Come Jobs, che aveva fatto del dolcevita nero un tratto distintivo, Huang da tempo ha associato la sua figura a una inseparabile giacca di pelle nera.

E proprio come Jobs, Huang ha appena tenuto un discorso epico di fronte a una platea di studenti.

"Siate affamati, restate folli" aveva detto Steve nel 2005 a Stanford. Alla National Taiwan University, pochi giorni fa, anche Jensen ha concluso il suo speech con un riferimento al cibo: "Ricordate di correre sempre  - ha detto ai laureandi - sia quando sarete a caccia, sia quando sarete prede".


Ma partiamo dall’inizio. E ripercorriamo le parole di Huang, diventate virali sui social, perché le tre storie che ha raccontato sui fallimenti e i momenti terribili di Nvidia si sono rivelate fonte d’ispirazione per molti, non solo per gli studenti della NTU di Taipei che si apprestano a entrare nel mondo del lavoro.

"Il mio viaggio è iniziato 40 anni prima del vostro - ha detto Huang -. Il 1984 è stato un anno perfetto per laurearsi [proprio in quel periodo iniziava la rivoluzione innescata dai personal computer di Apple e Ibm, ndr]. Prevedo che lo sarà anche il 2023. Oggi è il giorno di maggior successo della vostra vita, finora. Vi state laureando alla National Taiwan University. Anche io ho avuto successo fino a quando non ho fondato Nvidia. Ho affrontato fallimenti. Molto grandi, tutti umilianti e imbarazzanti. Molti ci hanno quasi ucciso. Lasciate che vi racconti tre storie di Nvidia che ci hanno portato a essere ciò che siamo oggi".

La prima storia / lezione

"Ho fondato Nvidia per dare una spinta all’accelerated computing [una tecnologia che utilizza processori specializzati per eseguire compiti specifici in modo più veloce ed efficiente, ndr] . Abbiamo iniziato con la grafica 3D per i giochi per PC. Abbiamo inventato un approccio 3D non convenzionale e a basso costo. Grazie a questa tecnologia abbiamo vinto un contratto con Sega per contribuire alla loro console per videogiochi".

Ma un anno dopo aver siglato l’accordo con Sega, il colosso giapponese dei videogame, Huang e il suo team si sono accorti che avevano scelto una strada sbagliata. Un percorso che li avrebbe portati a schiantarsi. Perché la loro tecnologia non sarebbe stata compatibile con Windows.

Se Nvidia avesse portato a termine il lavoro per Sega, sarebbe rimasta indietro sugli altri fronti. E sarebbe fallita. Se avesse mollato il contratto con i giapponesi, indispensabile alla sua sopravvivenza, avrebbe fatto la stessa fine.

Di fronte a questo bivio, Huang ha fatto qualcosa di impensabile.

"Ho contattato l’amministratore delegato di Sega e gli ho suggerito di trovare un altro partner. Ma avevo anche bisogno che Sega ci pagasse, altrimenti Nivida sarebbe fallita - ha raccontato Huang - Questa richiesta mi ha imbarazzato. Ma il Ceo di Sega, con mio grande stupore, ha accettato".

"La comprensione e la generosità di Sega ci ha concesso di sopravvivere per altri sei mesi. La presa di coscienza dei nostri errori, e la nostra umiltà nel chiedere aiuto, ha salvato Nvidia.

"Seconda storia / lezione

“Nel 2007, abbiamo annunciato Cuda Gpu. Volevamo che CUDA diventasse un modello di programmazione capace di potenziare alcune applicazioni: dal calcolo scientifico alle simulazioni fisiche fino all'elaborazione delle immagini. Creare un nuovo modello informatico è incredibilmente difficile ed è stato fatto raramente nella storia”.

Cuda Gpu era un linguaggio di programmazione innovativo e promettente. Ma aveva costi altissimi per Nvidia, che incidevano sui profitti dell’azienda. Così così alti da rischiare, anche in questo caso, di ucciderla. “Abbiamo sofferto per molti anni e i nostri investitori erano scettici - ha raccontato Huang agli studenti - volevano che la mettessimo da parte per limitare le perdite e concentrarci sui profitti”.

Ma Huang e la sua squadra hanno perseverato.

"Abbiamo creato una conference chiamata GTC e abbiamo promosso Cuda nel mondo”. E alla fine gli sviluppatori sono arrivati. E molte applicazioni sono nate". E poi nel 2012 la svolta definitiva. I ricercatori impegnati sull’intelligenza artificiale hanno scoperto Cuda. E la tecnologia Nvidia ha contribuito al “Big Bang dell’IA”.

"A quel punto abbiamo rischiato tutto sul deep learning - ha detto Huang - e dieci anni dopo è iniziata la rivoluzione dell’intelligenza artificiale". Quella che sta portando Nvidia verso una valutazione di mercato di mille miliardi di dollari.

"Ma è stato il modo in cui ci siamo arrivati che ha forgiato il nostro carattere, col dolore e la sofferenza necessarie a realizzare una visione".

Terza storia / lezione

"Nel 2010 Google voleva trasformare Android in un computer portatile con una grafica eccellente. L'esperienza informatica e grafica di Nvidia ci ha reso un partner ideale per aiutarli. E così siamo entrati nel mercato dei chip mobili. Abbiamo avuto un successo immediato e il prezzo delle nostre azioni è salito. La concorrenza però cresceva rapidamente. Il mercato della telefonia è enorme. Potevamo lottare. Invece abbiamo preso una decisione difficile. Abbiamo lasciato il mercato. Perché la missione di Nvidia è costruire computer che risolvano problemi che i normali computer non possono risolvere".

Per Huang, tutti dovrebbero dedicarsi unicamente a inseguire la propria visione. La ritirata strategica di Nvidia, in quel caso, ha dato i suoi frutti.

"Uscendo dal mercato della telefonia - ha raccontato Huang - ci siamo dati l’opportunità di inventarne uno nuovo. Abbiamo immaginato un nuovo tipo di computer per macchine dotate di reti neurali che eseguono algoritmi di intelligenza artificiale".

"Siamo entrati nel mercato della robotica e ora abbiamo miliardi di dollari di attività nel settore automobilistico e della robotica. Ritirarsi non è facile per le persone brillanti e di successo. Eppure la ritirata strategica e il sacrificio, decidere a cosa rinunciare, è essenziale per qualsiasi successo".

La conclusione

"Sarete testimoni di grandi cambiamenti. E proprio come me, che ho affrontato la rivoluzione dei PC e dei chip, voi oggi siete ai blocchi di partenza dell'era della IA. Ogni settore sarà rivoluzionato. Pronto per nuove idee: le vostre idee. In 40 anni abbiamo creato il PC, internet, i dispositivi mobili, il cloud e ora l’intelligenza artificiale. E voi cosa creerete? Qualunque cosa sia, inseguitela come abbiamo fatto noi. Correte. Non camminate. Ricordate: correte sia quando sarete a caccia di cibo, sia quando sarete prede".